Lazio, 11 anni fa ci lasciava Bob Lovati. Il ricordo della società (video)

“Si scrive Lovati, si legge Lazio”, così scrivevano i tifosi della Lazio su quello striscione passato alla storia per omaggiare il grande Bob Lovati dopo la sua morte undici anni fa. Il 30 marzo del 2011 se ne andava forse il più grande laziale di sempre, prima portiere, poi capitano che ha alzato al cielo il primo trofeo della storia vinto dalla Lazio, poi secondo di Maestrelli nell’anno del primo scudetto, poi allenatore, preparatore dei portieri, accompagnatore, dirigente, osservatore insomma 50 anni di Lazio. Ecco cosa ha rappresentato Bob Lovati per questa società! Una bandiera che la società oggi ha voluto ricordare con un saluto social sui suoi profili ufficiali: “Undici anni fa ci lasciava Roberto ‘Bob’ Lovati, portiere e bandiera della Prima Squadra della Capitale: alzò al cielo, da capitano, la Coppa Italia del 1958, il primo trofeo dell’ultracentenaria storia biancoceleste. Il ricordo laziale è sempre vivo nel cuore di tutti i tifosi, i giocatori, dello staff e di tutta la Società”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*