Lazio, Acerbi ai saluti?

Nell’indifferenza generale per una situazione ambientale non facile da recuperare, Francesco Acerbi è sempre più lontano dalla Lazio anche se lui è l’unico dei difensori centrali ad avere ancora un contartto in essere. Come riportato dal Corriere dello Sport, solo Sarri ha preso posizione sul caso Acerbi rispondendo a domanda precisa prima del derby: «Un gesto non può incrinare la considerazione di un ragazzo esemplare, spero che chi lo contesta lo capisca». Nulla cambierà, probabilmente, e l’ostilità della Curva Nord è incessante e sta spingendo il Leone della Lazio verso l’addio. E’ tutto rinviato a fine stagione, quando sarà tempo di decisioni definitive e annunci, ma la strada sembra tracciata. Ora è lo stesso giocatore che pare abbia maturato l’idea che forse la soluzione migliore per tutti è quella di cambiare aria. Lotito e Tare non si sono opposti, se Acerbi confermerà la volontà di lasciare la Lazio sarà esaudito a patto che porti un’offerta conveniente. L’approccio a Romagnoli è anche funzionale ad una eventuale partenza del centrale ex Sassuolo, Acerbi ha 34 anni, il suo valore tecnico è indubbio, l’età conta ai fini di una trattativa di mercato. Eventuali club interessati proveranno a giocare al ribasso, ben si sa che Lotito non è tipo da far sconti. Il più delle volte l’ha spuntata lui quando si è dovuto attivare per trasferimenti in uscita tra i big. 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*