Lazio, nell’era Lotito la Roma ha vinto di più nei derby di ritorno

Roma – È il giorno di Roma-Lazio, il derby è ormai alle porte. Tra qualche ora andrà in scena la stracittadina e la città è in fermento per un match di grande importanza, un punto di svolta per la stagione delle romane. I giallorossi sono ancora in corsa in Conference League, alla Lazio resta come unico obiettivo il campionato. Raggiungere un posto in Europa è l’imperativo per i biancocelesti, i buoni risultati e la continuità nelle prestazioni hanno dato fiducia alla squadra di Sarri che sta vivendo un ottimo girone di ritorno. Non vale lo stesso discorso per la Roma di Mourinho, che vive di alti e bassi tra campionato e coppe. In un punto cruciale della stagione come questo, il derby assume un valore maggiore, determina il prosieguo del rush finale nelle competizioni e porta dunque dei numeri da poter analizzare. Nell’era Lotito, dal 2004/2005, Lazio e Roma si sono affrontate in 17incontri nel girone di ritorno in Serie A: 5 vittorie per i biancocelesti6 pareggi (4 dei quali sono degli 0-0) e 6vittorie dei giallorossi. Delle cinque vittorie per la Lazio, 3 sono arrivate “in casa”, le altre 2 con maggioranza di pubblico avversario. La prima squadra della capitale rimane in svantaggio anche nel numero di reti segnate e subite, sono 20 le marcature messe a segno dai biancocelesti rispetto alle 22 subite

Gare – Il primo scontro nella seconda metà di stagione tra le due compagini, al primo anno di presidenza di Claudio Lotito, fu il 15 Maggio del 2005. Uno 0-0 che fece infuriare le due curve, unitesi in cori di contestazione alle squadre che in campo non si fecero male, ottenendo un punto a testa necessario alla salvezza in una stagione disastrosa per le romane in A. Due grandi successi per la Lazio arrivarono nella stagione 2007/2008 con il 3-2firmato Valon Behrami al 92’ il 19 Marzo 2008, e nella stagione successiva, quando nel 2009 i biancocelesti s’imposero per 4-2 con i due capolavori di Zárate e Kolarov ed i gol di Pandev e Lichtsteiner. Fu pesante, invece il 4-1 subito nell’Aprile 2016, una Lazio mai in partita venne surclassata da una Roma che concluse l’annata al 3º posto. In quel caso, il risultato costò caro a Pioli, esonerato dalla società biancoceleste in una stagione anonima e sostituito da Simone Inzaghi, fu l’inizio della sua avventura sulla panchina della Lazio. Vanno ricordati anche il 3-0 del 2 Marzo 2019 firmato Caicedo-Immobile-Cataldi e l’ultimo precedente, il 15 Maggio 2021, terminato 2-0 per la Roma con le reti di Mkhitaryan e Pedro, passato in biancoceleste in estate e già a segno nel match d’andata. 

Edoardo Colletti

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*