Lazio mai in campo, il derby va alla Roma. Roma-Lazio 3-0

Roma – Crollo della Lazio nel derby, termina 3-0 per i giallorossi il match dell’Olimpico. Biancocelesti mai entrati in campo, dopo appena un minuto di gioco va in vantaggio la Roma con Abraham, che raddoppia al 22′ su una distrazione della difesa. La terza rete è un capolavoro di Pellegrini su punizione, sulla quale Strakosha non può nulla ed al 40′ è già 3-0. Nel secondo tempo la Lazio prova a reagire ma non conclude mai in porta, l’unico tiro era arrivato al 37′ del primo tempo con Luis Alberto. Sconfitta che complica la lotta all’Europa per la Lazio, che viene sorpassata dai stessi giallorossi, ora a due punti di distanza in classifica.

Avvio – Massimiliano Irrati da il fischio d’inizio alla stracittadina numero 194, è il momento del derby. E’ la Roma a partire più decisa, dopo appena un minuto arriva il vantaggio giallorosso. Calcio d’angolo battuto da Pellegrini che colpisce la traversa, sulla respinta tap-in di Abraham che porta avanti i padroni di casa, 1-0. Neanche il tempo di entrare nel match e la Lazio è subito sotto nel risultato. Ancora Pellegrini pericoloso con il sinistro in area di rigore, il tiro sul primo palo impegna Strakosha che all’8′ si piega e respinge. La Roma controlla la partita senza dar modo ai biancocelesti di poter impensierire Rui Patricio. La Lazio prova a mettere in difficoltà i giallorossi sul versante destro, Felipe Anderson e Milinkovic cercano spesso di giocare sull’errore dell’esterno e puntare l’area avversaria. Al 22′ arriva il raddoppio della Roma, Mkhitaryan premia la sovrapposizione di Karsdorp, Hysaj non lo segue e l’olandese appoggia al centro per Abraham che a porta sguarnita non sbaglia e firma doppietta e 2-0. La Lazio è completamente fuori dalla partita, al 26′ la Roma sfiora il terzo gol in contropiede con Zalewski che, servito in area da Mkhitaryan, calcia addosso a Strakosha, lo stesso armeno sulla respinta spara alto. Una mezz’ora in cui i biancocelesti si sono avvicinati alla trequarti avversaria poche volte e male, la linea di difesa a 5 della Roma in fase di ripiegamento non da modo alla squadra di Sarri di trovare spazi interessanti in avanti. Il primo tiro verso lo specchio della Lazio arriva al 37′, Milinkovic si appoggia al limite dell’area a Luis Alberto che calcia debolmente verso il portiere. Il 3-0 della Roma arriva appena tre minuti dopo, al 40′ Pellegrini disegna una punizione incredibile che finisce all’incrocio dei pali, traiettoria impendibile per Strakosha e terza rete dei giallorossi. Biancocelesti in balia degli avversari, subito dopo il gol è Mkhitaryan a colpire la traversa con una conclusione dal limite deviata da Acerbi. Dopo 3 minuti di recupero concessi, Irrati fischia la fine del primo tempo. 3-0 per la Roma, oltre ad un inserimento di Milinkovic ed un tiro di Luis Alberto, Lazio non pervenuta.

Secondo Tempo – Tornano in campo le squadre senza cambi, la Lazio accenna subito una reazione con Pedro, il suo tiro a giro di destro dalla distanza finisce alto sopra la traversa. I biancocelesti prendono in mano il possesso, Luis Alberto costruisce in area e va da Immobile, il capitano calcia ma il suo tiro viene murato da un difensore giallorosso. Sarri inserisce immediatamente Manuel Lazzari al posto di Hysaj per dare freschezza sul lato destro. Il rientro in campo della Lazio è positivo rispetto al primo tempo, sia a livello tecnico che nell’atteggiamento, ma gli uomini di Mourinho tengono bene il campo e controllano la gara. Altri due cambi per i biancocelesti, Cataldi e Luka Romero sostituiscono Felipe Anderson e Lucas Leiva. Al 65′ Lazzari crea la superiorità numerica ed affonda sulla fascia, il suo pallone al centro non raggiunge nessun compagno. La Roma grazia la Lazio di nuovo al 66′, Cristante sventaglia direttamente in area per Abraham che aggancia e da solo davanti a Strakosha la mette fuori divorandosi la tripletta. La partita perde ritmo, poche idee per la Lazio che non trova sbocchi nella metà campo avversaria. Una punizione all’80’ di Cataldi nei pressi del limite dell’area termina alta. Milinkovic cerca l’imbucata per Lazzari che prende il fondo e crossa per Immobile, il colpo di testa del capitano impegna Rui Patricio alla parata, ma l’azione era viziata da un fuorigioco dell’ex Spal. Pedro cerca la soluzione personale al’91’ con una serpentina in area, il suo sinistro non mette in difficoltà il portiere giallorosso. Al 94′ Irrati fischia la fine del match, il derby va alla Roma che vince 3-0 e sorpassa in classifica un Lazio mai in partita.

Edoardo Colletti

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*