Lazio, è Sarri l’uomo derby

E’ successo solo una volta quasi 25 anni fa che un allenatore alla prima stagione sulla panchina della Lazio vinse entrambi i derby, fu Sven Goran Eriksson che addirittura ne vinse quattro con i due di Coppa Italia per un poker che resterà ineguagliabile. Maurizio Sarri ha vinto, anzi ha stravinto al di la del risultato finale, l’andata e domenica proverà ad eguagliare lo svedese almeno per quanto riguarda i derby di campionato. Il derby per Maurizio Sarri è una partita che non dovrebbe condizionare il giudizio sulla sua Lazio e lo ha ribadito a chiare note lunedì in conferenza stampa dopo la partita contro il Venezia, eppure la sfida con la Roma di domenica vale tanto, tantissimo. Innanzitutto per la classifica perché è uno scontro diretto e battere la Roma significherebbe mettere più dei 4 punti in classifica di distanza per via del confronto diretto a quel punto a favore della sua Lazio, poi per non interrompere quel percorso di crescita che la squadra sta avendo da almeno due mesi, cambiando marcia e che l’hanno portata a risalire la classifica. La squadra è diventata solida in difesa con ben sei partite terminate senza subire gol e con il secondo attacco del campionato sta ora viaggiando ad una media da primissimi posti. Sarri quindi punta alla doppietta nel primo anno di derby, sarebbe un viatico emozionante e forse decisivo per l’entusiasmo e la convinzione che scatenerebbe in tutto l’ambiente.

Mauro Simoncelli

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*