Verso Udinese-Lazio: Statistiche e curiosità sul match del Friuli

Roma – Archiviata l’andata del playoff di Europa League, bisogna pensare al campionato. L’Udinese è il prossimo avversario dei biancocelesti, l’obiettivo è dare continuità agli ultimi risultati ottenuti in campionato: 3 vittorie e 1 pareggio nelle ultime quattro gare. Sarri avrà gli uomini contati. Tra squalifiche e infortuni di varia natura, saranno almeno cinque i cambi che il tecnico sarà costretto fare rispetto alla formazione che ha strapazzato il Bologna sabato scorso. 

Stato di Forma – Una gara difficile nonostante i 18 punti che in classifica separano le due compagini. Sarà il terzo confronto stagionale tra queste due squadre, il primo in terra friulana, nei due precedenti non si è andati oltre il pari nei novanta minuti, in Coppa Italia fu Immobile a risolverà nei supplementari entrando dalla panchina. E proprio le reti dei subentranti sono una prerogativa della squadra allenata da Cioffi, l’Udinese infatti, con 8 reti siglate da un subentrato, occupa il secondo posto, insieme all’Atalanta, in questa speciale graduatoria. 

Considerando il fattore casa/trasferta le due compagini hanno ottenuto gli stessi punti: I padroni di casa hanno ottenuto al “Friuli” ben 17 dei loro 24 punti mentre la Lazio dei 42 punti in classifica ne ha ottenuti 17 lontano dall’Olimpico. Ampio il divario nella differenza reti, i biancocelesti si trovano a +13 con 52 reti all’attivo contro le 39 subite, dall’altra parte i bianconeri si ritrovano a -10 con soli 30 gol fatti e ben 40 subiti. Se la Lazio viene da una striscia positiva in campionato non si può affermare la medesima cosa per i friulani, nelle ultime cinque gare hanno ottenuto una sola vittoria, contro il Torino in casa, un pareggio a Marassi contro i rossoblù e tre sconfitte. Sarri però dovrà rinunciare probabilmente al suo miglior giocatore in fase realizzativa, Immobile, alle prese con una influenza da tre giorni. 

Numeri – C’è distanza nella media gol tra le due compagini, 2,08 per la Lazio, seconda in Serie A, contro 1,3 dell’Udinese quattordicesima. I friulani con 291 conclusioni occupano il dodicesimo posto nella classifica totale dei tiri effettuati, mentre la Lazio si trova in quindicesima posizione con 276 tiri. Un dato, quello delle conclusioni, che si inverte se prendiamo in esame le volte in cui è stato centrato lo specchio della porta, 121 per i biancocelesti contro 104 per i bianconeri. Sono 495 i passaggi riusciti in media a partita per la squadra di Sarri che mantiene in media una precisione dell’87%. Di fronte l’Udinese mediamente completa 286 passaggi in media a partita con una precisione del 78%. 

A conferma dei numeri sui passaggi riusciti troviamo la media del possesso palla, i biancocelesti sono secondi in Serie A per possesso palla con una media di 29’54” mentre i bianconeri occupano la penultima posizione con 20’26” di media. Gli uomini di Sarri oltre ad essere tra i migliori in fase realizzativa e nel palleggio lo sono anche dal punto di vista fisico, della corsa in particolare. Fin da inizio campionato la Lazio è la squadra che percorre più km in media a partita, 112,7 al contrario l’Udinese con 104, ha fatto meglio solo della Roma che è la squadra che in media percorre meno km di tutta la Serie A.

Antonio Frateiacci

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*