Mercato: si allontana Miranchuk, il diesse Sartori: “Negoziati finiti”

Roma – Quello che poteva essere il primo colpo in questa sessione di mercato per la Lazio sembra pian piano allontanarsi. Miranchuk, obiettivo concreto per l’attacco biancoceleste, sembra essere vicino a vestire la maglia dei capitolini, l’intervento, nella mattinata di ieri, di Lotito nella trattativa con Percassi sembrava aver mosso qualcosa. Poi, in serata, sono arrivate le parole del diesse della Dea Sartori a Championat: “Miranchuk resta, i negoziati con la Lazio sono finiti”. Il dietrofront della dirigenza bergamasca, come afferma Il Corriere dello Sport, è dovuto anche ad una mancata intesa sulla formula di trasferimento del russo. L’Atalanta ha chiesto un prestito con obbligo di riscatto a 16 milioni, la società biancoceleste ha proposto l’opzione di riscatto, stessa formula con cui è stato ceduto Vedat Muriqi, da Bergamo è arrivato un “no” secco. Lotito e Tare proveranno comunque in questo ultimo giorno di mercato a convincere Luca Percassi a cedere Miranchuk. Le possibilità sono poche, verrà, forse, fatto un tentativo in extremis, è anche probabile che la dirigenza stia già virando su un nuovo attaccante dopo le smentite sui vari profili sondati in Serie A. Poche ore al gong, non c’è ancore un vice Immobile a Formello.

Edoardo Colletti

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*