Kamenovic entro stasera, Casale in estate: rimane l’emergenza in difesa

Roma – Alle ore 20 di questa sera si concluderà la sessione di mercato invernale, Maurizio Sarri continua ad attendere speranzoso almeno due colpi in entrata. La situazione legata a Miranchuk sembrerebbe essersi arenata definitivamente, la società valuterà delle opzioni last minute per un vice Immobile, altrimenti si andrà avanti con delle soluzioni diverse, come un Felipe Anderson falso nove. Il vero problema, però, rimane in difesa. Se in avanti le risorse, non prettamente di ruolo ma adattabili, sono molteplici, la questione su reparto arretrato vede solamente due centrali di ruolo su quattro a disposizione: Luiz Felipe, in scadenza a Giugno, ed Acerbi, out da un mese, hanno come riserve due terzini adattati, Patric e Radu. La necessità di un innesto in difesa sembra dunque avere la priorità rispetto all’arrivo di una punta, ma le trattative in orbita Lazio per un centrale non hanno ancora avuto una svolta vera e propria per l’immediato. Per Nicolò Casale, difensore jolly dell’Hellas, Lotito, come riporta il Corriere dello Sport, avrebbe un principio d’intesa con Setti per il traferimento del ragazzo a Roma in estate, prima di Giugno non si muoverà da Verona. Stesso discorso per Parisi, terzino sinistro dell’Empoli, il procuratore, lo stesso di Casale, ha già spiegato che il ragazzo non andrà via a Gennaio. Rimane quindi Dimitrije Kamenovic, a Roma da un anno senza ancora essere stato tesserato. Il destino del difensore serbo verrà definito stasera entro le 20, con ogni probabilità verrà inserito in rosa dati gli accordi di Tare con il suo procuratore Kezman, nonostante anche Sarri, dopo Inzaghi, non lo consideri parte del progetto.

Edoardo Colletti

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*