Lazio, Mancini e quel gol di tacco leggendario

Da sabato scorso la scorpionata di Sergey Milinkovic Savic che ha mandato in gol Ciro Immobile per il vantaggio laziale contro la salernitana, sta facendo il giro del web e delle televisioni tra commenti estasiati dei tifosi e complimenti degli addetti ai lavori ma oggi, 17 gennaio, è la ricorrenza di un colpo di tacco entrato di diritto nella leggenda dei gol del campionato di serie A. Quando Mihajlovic colpi il pallone con il suo magico sinistro dalla bandierina di destra della porta difesa da Gigi Buffon, come per Milinkovic sabato, solo Roberto Mancini ha visto un colpo che tutti gli altri neanche hanno osato pensare: colpo di tacco al volo spalle alla porta e pallone direttamente sotto l’incrocio dei pali sopra la testa di Fuser incredulo a presidiare il palo. Gol da cineteca che suggellò quel Parma-Lazio del 17 gennaio 1999 terminato con la vittoria della Lazio targata Eriksson per 1-3. L’incredulità dello stesso Bobo Vieri, centravanti di quella grande squadra, nel correre ad abbracciare il Mancio rende perfettamente l’idea dell’incredibile gesto compiuto per un gol diventato iconico. Anche la Lazio oggi ha voluto ricordare questo gesto tecnico straordinario con un posto sui social ufficiali scatenando la reazione dei tifosi laziali e non solo.

Informazioni su Mauro Simoncelli 295 Articoli
Vicedirettore di MondoLazio. Giornalista pubblicista dal 2004. Redattore di Lazialità e della trasmissione televisiva Lazialità in Tv su Teleroma 56 dal 2001. Conduttore dal 2014 di uno spazio sull'emittente Radio Incontro Olympia 105.8 in Fm. Collaboro attualmente con il sito all-news Notizie.com

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*