FOCUS – L’evoluzione del “Sergente”, miglior partenza per somma gol e assist

Roma – L’assist di tacco al volo per Immobile che segna la rete che apre le marcature della sfida dell’Arechi è l’ottavo assist in campionato per Milinkovic Savic. Dopo l’ultimo turno il serbo sale in cima alla classifica assist-man della Serie A scavalcando la coppia nerazzurra, Barella-Calhanoglu. Il serbo è a -2 dal suo record personale di 10 assist serviti nella scorsa stagione. Un Sergej maturato secondo Sarri, più concreto e per questo più decisivo. Così il tecnico ha parlato del numero 21 al termine della vittoria sui granata: “Ho avuto la fortuna di allenare tanti grandi centrocampisti, Kante, Kovacic, Hamsik quelli della Juve, Sergey rientra tra questi anche perché negli ultimi due mesi ha fatto un percorso di crescita che lo porterà a salire ancora di livello. Ora è molto più concreto nel modo di giocare, perde meno palloni e meno contrasti perché gioca con molta più convinzione poi le qualità fisiche che ha lo rendono impressionante.”  Come se non bastassero i numeri di reti ed assist, a livello difensivo, Milinkovic è il settimo in Serie A per recuperi effettuati (182), secondo tra  centrocampisti dopo Thorsby della Samp.

Goleador – Non solo assist, l’evoluzione del sergente lo porta anche a segnare di più; 7 reti in 20 apparizioni in campionato, il secondo capocannoniere della squadra di Sarri insieme allo spagnolo Pedro. Nella stagione dove ha segnato di più, la 2017/18, Milinkovic segna 12 reti in campionato; dopo ventidue giornate, come oggi, 7 marcature ma solamente 2 assist. 

Numeri – Dopo il primo anno di ambientamento dove Sergio mette insieme un gol e un assist in campionato, prende confidenza con la via del gol nella seconda stagione e termina la Serie A 2016/17 con 4 marcature e 7 assist. Nettamente la migliore stagione, almeno come reti siglate, è la 2017/18 con ben 12 reti all’attivo e 3 assist. Chiude la stagione 2018/19 con 5 reti e 3 assist, mentre in quella successiva di reti ne sigla 7 e di assist ne confeziona 6. Nella passata stagione va in rete in 8 occasioni e assiste i compagni ben 10 volte. Con l’arrivo di Sarri e di una nuova mentalità di calcio il Sergente si è evoluto; con 7 reti e 8 assist dopo 22 giornate di campionato, il sergente ha partecipato a ben 15 marcature biancocelesti, numeri alla mano la migliore stagione fin qui. 

Antonio Frateiacci

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*