Lazio, Sarri vuole Casale

Giunti a metà della sessione invernale di mercato la Lazio è ferma per quanto riguarda operazioni in entrata che potrebbero aiutare mister Sarri nella ricerca della quadratura tattica della Lazio. Qualcosa si è mosso in uscita ma solo come prestiti con diritto di acquisto magari a giugno che non smuovono l’indicatore di liquidità da quel segno meno che blocca le operazioni. Dopo Escalante in prestito all’Alaves, Lukaku al Vicenza, Rossi al Monopoli, oggi è stato ufficializzato anche quello di Fares al Torino via Genoa, servono le cessioni importanti per provare poi a realizzare acquisti importanti e funzionali da mettere a disposizione dell’allenatore. Uno degli obiettivi indicati proprio dall’allenatore toscano sembra essere il giovane centrale del Verone Casale, tra le rivelazioni del girone d’andata della nostra serie A. Rappresenta, come riportato dalla Gazzetta dello Sport odierna, un investimento per il presente, ma anche e soprattutto per il futuro vista la sua giovane età. Il tecnico aveva inizialmente chiesto un terzino sinistro, una lacuna che dovrebbe essere colmata dal serbo Kamenovic, già bloccato la scorsa estate, ma il cui tesseramento è rimasto poi in stand by. A sinistra continuerà a giocare Marusic come titolare, con Kamenovic alternativa. Più che sulla fascia un nuovo potenziale titolare serve invece al centro (Acerbi resterà fermo a lungo dopo l’ultimo infortunio) e così è decollata l’operazione Casale, che in un primo momento era stata programmata per la prossima estate. Il Verona valuta il giocatore 10 milioni, una cifra che la Lazio proverà a limare, magari con l’inserimento di una contropartita tecnica. I contatti con il club veneto si sono fatti frequenti nelle ultime ore e le distanze iniziali si stanno accorciando. Serve però una partenza eccellente che possa smuovere denaro, ecco che i soliti nomi di Muriqi e di Manuel Lazzari tornano ad essere i più indicati

Informazioni su Mauro Simoncelli 295 Articoli
Vicedirettore di MondoLazio. Giornalista pubblicista dal 2004. Redattore di Lazialità e della trasmissione televisiva Lazialità in Tv su Teleroma 56 dal 2001. Conduttore dal 2014 di uno spazio sull'emittente Radio Incontro Olympia 105.8 in Fm. Collaboro attualmente con il sito all-news Notizie.com

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*