PUNTI DI VISTA – Muriqi, da rinforzo Champions ai “no grazie” dei tifosi del Leeds

Roma – Vedat Muriqi è approdato alla corte di Simone Inzaghi nell’estate del 2020. Rinforzo da Champions arrivato dal Fenerbahce per completare il reparto d’attacco non è riuscito ad incidere. Il kosovaro ha segnato solamente 2 reti in 48 presenze in biancoceleste. Anche l’arrivo di Sarri non ha scosso il ragazzo e ormai il suo futuro è lontano da roma. Sirene inglesi lo vogliono in orbita Leeds già da questa sessione di mercato. La notizia ha scatenato le reazioni sui social da parte dei sostenitori del club del West Yorkshire, che hanno iniziato ad invadere i profili ufficiali della società per esprimere il loro dissenso: “1 gol in 34 partite con la Lazio. No grazie”, – continua un altro supporters: “Basta guardare i suoi numeri, credo che potrei fare meglio anche io. Preoccupato per la strada che stiamo prendendo.” – e ancora: “Su 21 partite, ha giocato in totale 206 minuti in Serie A in questa stagione. Non ha segnato e fatto assist. No grazie.”

Curioso come i giudizi possono cambiare in così poco tempo; Da un rinforzo chiamato a completare un attacco per affrontare la Champions a un calciatore rifiutato dai tifosi di una squadra in lotta salvezza. Così Tare ne parlava durante la sua presentazione, forte della grande stagione appena disputata in Turchia: “Se non fosse stato per il periodo della pandemia, non avremmo potuto acquistare Vedat Muriqi a queste cifre. Forse non avremmo potuto proprio farlo. La trattativa per portarlo a Roma è stata molto faticosa e lunga, ma siamo contenti di aver portato a casa il suo acquisto. È un giocatore che può dare molto al calcio italiano ed è un nazionale kosovaro”. Quanto è vero il detto “non tutte le ciambelle riescono col buco”, nonostante i buoni propositi o le premesse promettenti.

Antonio Frateiacci

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*