Lazio forte su Casale, da Verona sono quasi sicuri. Allan in prestito secco, speranza Muriqi.

Roma – Niccolò Casale è l’obiettivo numero uno per la difesa laziale. La Lazio sta facendo di tutto per portarlo subito a Formello, tanto che l’Hellas si starebbe già cautelando, andando alla ricerca di un suo sostituto sul mercato. La formula del traferimento proposta dai capitolini è un prestito con obbligo di riscatto a Giugno, modalità che avrebbe convinto gli scaligeri a privarsi del giocatore. Capace di agire sia da centrale di difesa che da terzino sinistro, il classe ’98 potrebbe essere un elemento importante per la rosa biancoceleste.

Allan – Le necessità espresse da Maurizio Sarri sono chiare, servono forze fresche che garantiscano al tecnico delle alternative di valore ai titolari, ma soprattutto dei giocatori adatti alla sua idea di calcio. Oltre ad un centrale di difesa, Mau chiede un mediano, o all’occorrenza un interno che sappia adattarsi anche da vertice basso. In tal senso, si è scaldata la pista legata al nome di Allan. Nei giorni scorsi, il centrocampista brasiliano è stato contattato telefonicamente proprio da Sarri, suo ex allenatore al Napoli, che starebbe cercando di convincerlo a far parte del suo progetto. Inoltre, dai primi contatti tra Lazio ed Everton si è aperta la possibilità di un prestito secco di sei mesi per il classe ’91, il cui stipendio di 3,5 milioni annui non rappresenterebbe un ostacolo per il suo approdo a Roma

Muriqi – A 20 giorni dal gong finale della sessione invernale di mercato, la Lazio è ancora ferma nelle operazioni in entrata. Il blocco agli acquisti terminerebbe solo attraverso delle cessioni effettivamente remunerative. Se per Lazzari ci sono stati solamente degli approcci, la situazione Muriqi-Leeds sembra essere diversa. La notizia di questa mattina di un interessamento degli Whites verso il kosovaro sta trovando sempre più conferme. Dall’Inghilterra si parla della volontà di acquistarlo da parte del Leeds non solo per sopperire alle assenze degli attaccanti causa infortuni, ma per avere anche un’alternativa capace di portare pressing ai difensori e di sfruttare i cross serviti dagli esterni. Le difficoltà rimangono nella formula proposta dagli inglesi: prestito con diritto di riscatto, non gradito dalla Lazio.

Altri rumors – Tra gli osservati della Lazio per il centrocampo c’è anche Matias Vecino, lanciato da Sarri ai tempi dell’Empoli. Anche l’uruguaiano è un over-30, in grado di occupare praticamente tutti i ruoli del centrocampo e di saper interpretare entrambe le fasi al meglio. L’idea per l’attacco rimane quella legata al nome di Burkardt, il tedesco classe 2000 del Mainz. Secondo il Messaggero, il quasi certo addio di Strakosha a parametro zero, e probabilmente anche di Reina in caso si arrivasse in Europa, aprirebbe le porte all’arrivo di un nuovo portiere per la Lazio a Giugno. L’ultimo nome è quello di Yann Sommer, protagonista con la Svizzera all’Europeo 2021. Il suo contratto scadrà nel 2023, la valutazione è di 5 milioni, non convincono però lo stipendio alto e soprattutto l’età avanzata (33 anni).

Edoardo Colletti

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*