Rassegna stampa: Braccio di ferro Sarri-Tare sulla firma di Kamenovic.

Roma – Non appena verrà sbloccato il discorso legato all’indice di liquidità, il primo vero acquisto della Lazio sarà rappresentato dal tesseramento di Dimitrije Kamenovic. Il giocatore, che occuperà la casella di extracomunitario, è arrivato a Formello in estate e già dal ritiro pre-campionato non ha convinto Maurizio Sarri. Quest’ultimo vorrebbe che lo spazio che andrebbe ad occupare il difensore serbo fosse sfruttato per un acquisto deciso in sinergia con la società, magari di un giocatore richiesto esplicitamente al diesse Tare e consono al tipo di calcio giocato dall’allenatore. Proprio il direttore sportivo albanese starebbe ancora provando a convincere, vanamente, Sarri a dare una chance a Kamenovic. Il motivo del forcing di Tare, come afferma Il Messaggero, risiederebbe negli accordi stretti dalla società con Mateja Kezman, agente dell’ex Cucaricki, ma anche di Marusic e Milinkovic. Il tesseramento di Kamenovic è dunque una promessa che Tare deve mantenere, ottenendo di conseguenza l’aiuto da parte di Kezman nella buona riuscita della situazione rinnovo del montenegrino e di una possibile operazione di mercato con il centrocampista serbo. Nel mentre, Sarri mantiene la sua posizione e, date le promesse al momento non mantenute, rallenta la pratica del suo rinnovo fino al 2025, mandando un chiaro messaggio alla dirigenza: lavorare insieme per raggiungere l’obiettivo.

Edoardo Colletti

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*