Mercato Lazio, prima vendere e poi comprare

Una storia che abbiamo imparato a memoria perché ogni anno serve per dare una motivazione alla lentezza di movimento nelle sessioni di mercato della Lazio: prima vendere e poi comprare. Ma questa volta le richieste dell’allenatore sono state chiare, Sarri ha chiesto dei rinforzi precisi per sistemare la rosa attualmente a disposizione, soprattutto funzionali al suo progetto di gioco che ha faticato tanto ad essere recepito nel girone d’andato dai suoi giocatori. A Lotito e Tare il compito di piazzare i giocatori in esubero, quelli che giocano poco e centrare gli obiettivi condivisi con l’allenatore. C’è il solito indice di liquidità che condiziona il tutto, vanno chiuse operazioni con parametri economici simili, prestiti con prestiti ad esempio e devono corrispondere anche gli ingaggi. Come riportato dall’edizione odierna del Corriere dello Sport, due nomi circolano con insistenza per la difesa, il laterale Kurzawa del PSG e il giovane centrale, rivelazione del girone d’andata, Casale del Verona. I nomi in uscita sono tanti e non sarà difficile piazzarli da Muriqi a Lazzari, Escalante più Vavro, Jony, Durmisi e Lukaku. Per Lazzari si proveranno a fare degli scambi, nessuno riconosce la cifra del cartellino sopra i 10 milioni di euro. Per Muriqi, che sogna di tornare al Fenerbahce, ci sarebbe l’opzione Hull City, squadra di Serie B inglese. Escalante e Vavro hanno richieste in Spagna, Lukaku potrebbe andare al Vicenza, ultimo in Serie B. Offerte vere, al momento, non ce ne sono. La regola però, è sempre quella: vendere per comprare.

Informazioni su Mauro Simoncelli 295 Articoli
Vicedirettore di MondoLazio. Giornalista pubblicista dal 2004. Redattore di Lazialità e della trasmissione televisiva Lazialità in Tv su Teleroma 56 dal 2001. Conduttore dal 2014 di uno spazio sull'emittente Radio Incontro Olympia 105.8 in Fm. Collaboro attualmente con il sito all-news Notizie.com

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*