Lazio, le ali del 433 per volare

Con elle ali si può volare e ora alla Lazio si può davvero cominciare a volare. Come riportato sull’edizione odierna del ,Corriere dello Sport, è bastato affidarsi a Pedro e Zaccagni, dando allo spagnolo la fiducia che era mancata l’anno scorso e all’ex Verona la continuità che gli infortuni avevano limitato all’inizio della stagione. Sono i rinforzi sulle corsie esterne, insieme a Felipe Anderson gli innesti principali della campagna acquisti estiva, quelli necessari per avviare il processo di trasformazione dal 3-5-2 di Inzaghi al 4-3-3 di Sarri, e quelli che dall’inizio di questa stagione stanno funzionando sempre meglio, soprattutto nelle ultime partite si stanno vedendo in modo più che evidente gli effetti di questo processo, perché le ali biancocelesti hanno messo il turbo, hanno spiccato il volo. Venerdì contro il Genoa non hanno fatto rimpiangere l’assenza di Immobile, si sono divertiti nel duettare tra loro e hanno trovato con facilità la via del gol. Pedro ha sbloccato il risultato, sfruttando un assist perfetto di Felipe Anderson, lo spagnolo in 24 partite giocate con la maglia della Lazio è già arrivato a 7 reti, di cui 6 in campionato (5 all’Olimpico, compreso quella inaugurale da grande ex, nel derby con la Roma) e una in Europa League: praticamente ha già fatto meglio dell’intera scorsa stagione in giallorosso, quando in 40 presenze era arrivato a 6 gol (5 in Serie A e 1 in Europa). Sarri ha elogiato anche l’evoluzione di Mattia Zaccagni, che ha finalmente superato i problemi fisici che ne hanno condizionato l’inizio di avventura in biancoceleste: “È in crescita da 4-5 partite e le fa tutte una meglio dell’altra, può diventare un giocatore importante per noi, ci dà equilibrio e fa bene la fase difensiva“. Nelle ultime tre gare di campionato, giocate tutte da titolare, ha servito due assist e segnato due gol (negli ultimi due match, non gli succedeva di segnare in due incontri consecutivi dal dicembre 2020), con tanto di freccia scagliata sotto la Curva Nord, come era successo a Reggio Emilia davanti ai tifosi in trasferta, che ha riscosso un gran consenso tra i tifosi biancocelesti. L’ex Verona finalmente ha rotto il ghiaccio. Come Pedro, pure lui ha spiegato le ali, e con loro anche quelle della Lazio

Informazioni su Mauro Simoncelli 295 Articoli
Vicedirettore di MondoLazio. Giornalista pubblicista dal 2004. Redattore di Lazialità e della trasmissione televisiva Lazialità in Tv su Teleroma 56 dal 2001. Conduttore dal 2014 di uno spazio sull'emittente Radio Incontro Olympia 105.8 in Fm. Collaboro attualmente con il sito all-news Notizie.com

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*