Cataldi in Nazionale – Dopo undici anni un prodotto del vivaio laziale può tornare a vestire la maglia azzurra.

“Se continua così diventerà un giocatore importante per noi e per il calcio italiano.” Così Sarri aveva commentato la prestazione di Cataldi al termine di Lazio-Fiorentina. Danilo ha continuato ad inanellare prestazioni di livello, sia sul piano della dinamicità e che sulla qualità. Complice qualche infortunio tra i convocati di Mancini, Cataldi ha conquistato la chiamata in Azzurro prima del previsto. I campioni d’Europa saranno impegnati in due gare decisive per la conquista dei prossimi mondiali in Qatar, contro Svizzera e Irlanda del Nord. In questo approfondimento siamo andati ad analizzare tutti, o quasi, gli azzurri provenienti dal vivaio biancoceleste.

L’ultimo in ordine cronologico fu Lorenzo De Silvestris che nel settembre del 2010 esordì in azzurro quando vestiva la maglia viola. Il primo di questa lista è l’indimenticabile Fulvio Bernardini che, dopo aver fatto le giovanili nella Lazio, fu il primo romano ad essere convocato nella Nazionale Italiana di Calcio. Tra i tanti spiccano Bruno Giordano e Lionello Manfredonia, rispettivamente con 13 e 4 presenze in azzurro, il trasteverino segnò anche una rete in occasione della gara vinta per 3-0 contro la Grecia nell’ottobre del ‘83.

Mauro Tassotti raggiunse la maglia azzurra quando vestiva rossonero giocando sette gare nella nazionale di Sacchi. Anche se la carriera calcistica li ha portati lontani dai colori biancocelesti, Luigi Di Biagio e Marco Materazzi hanno mosso i primi passi con l’aquila sul petto. Entrambi in azzurro sono andati in rete due volte, Di Biagio ha collezionato 31 presenze mentre Materazzi 41 conquistando anche il campionato del mondo. 

Primavera d’oro –  Della Lazio primavera campione d’Italia nel 1995 allenata da Domenico Caso, sono tre i calciatori che hanno poi raggiunto l’azzurro: Il portiere Flavio Roma con 3 presenze, il difensore Alessandro Nesta campione del mondo nel 2006, e l’attaccante Marco di Vaio che in azzurro realizza 2 reti in 14 apparizioni. Dopo questa generazione e prima di De Silvestris solo due ragazzi passati dalle giovanili biancocelesti hanno vestito l’azzurro, si tratta di Maurizio Domizzi e Giampiero Pinzi, entrambi con una sola presenza. 

Antonio Frateiacci

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*