Sarri: “Finalmente abbiamo giocato. Rinnovo? E’ ancora presto ma qui sto bene”

Olimpico – A fine gara a parlare soddisfatto ai microfoni dei cronisti è il tecnico Maurizio Sarri: “Mi piaciuto che dopo un vantaggio abbiamo continuato a giocare. Abbiamo fatto la partita siamo stati più propositivi, era una partita pericolosa, perché dopo l’Europa League nelle precedenti occasioni avevamo fatto solo 3 punti in 3 partite”. Dalla partita di Bologna, passando per quella di Verona qualcosa è cambiato: “Abbiamo parlato abbiamo più che altro studiato lo storico della squadra, i dati, gli degli indici di efficienza tecnica. Alti e bassi ce ne erano da un paio di anni, probabilmente era un discorso di approccio delle partite. Occorrerà capire ora questo cambiamento cosa significa se è un vero cambiamento di rotta o è solo una reazione al recente ritiro”. Una battuta su Immobile: “Lui è un finalizzatore atipico, di solito i giocatori come lui sono egoisti invece lui è sempre a disposizione della squadra e sempre altruista”. Poi su Luis Alberto: “Non è vero che i giocatori che corrono tanto non possono fare qualità ed avere colpi di classe, oggi lo abbiamo dimostrato. Inizialmente non ci eravamo capiti, io sono una persona che parla sempre in faccia a tutti ed ai giocatori parlo nello spogliatoio in presenza dei compagni, lui forse non era abituato a questo, lui è un ragazzo molto intelligente, oggi ci conosciamo e siamo contenti”. Ultima battuta sul rinnovo di contratto: “E’ ancora qualcosa in embrione se il presidente mi chiama ne parleremo. Qui sto bene, con il gruppo mi diverto. Una tifoseria appassionata, bella e paziente. Se fosse così non ci saranno problemi per il prolungamento”.

Alessio Aliberti

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*