FOCUS – O. Marsiglia-Lazio, I numeri della partita.

Marsiglia – Una gara strana quella tra Marsiglia e Lazio, nel primo tempo i biancocelesti sono contratti ed evidenziano qualche timore di troppo nell’uscire in pressione sugli avversari. I padroni di casa, abili nel palleggio, riescono spesso superare la prima linea andando così a giocare nella metà campo avversaria. Nella ripresa Sarri aggiusta il tiro e i biancocelesti sembrano padroni del campo, grazie alla pressione arriva la rete del vantaggio laziale. Immobile e compagni non sfruttano il momento favorevole per chiudere la gara, qualche imprecisione di troppo impedisce la rete del doppio vantaggio. I francesi rimangono in partita fino alla fine e con il passare del tempo acquistano fiducia. Sampaoli mette Guendouzi e Payet a giocare tra le due linee di centrocampo avversarie e rinforza le corsie laterali per andare nell’uno contro uno.

Highlights –  I francesi passano al 33’, Milik trasforma il penalty concesso dallo spagnolo Sanchez, dopo On Field Review, per un fallo di Acerbi. Gli ospiti raggiungono il pari in extra time grazie a Felipe Anderson che ribatte in rete un tiro di Luiz Felipe finito tra i suoi piedi sugli sviluppi di un corner. Anche in questo caso è decisivo l’intervento del VAR che corregge l’errore dell’assistente che aveva segnalato offside. In apertura di secondo tempo la Lazio passa in vantaggio, Immobile capitalizza al meglio l’errore di Saliba e fredda Pau Lopez sul palo lungo.I padroni di casa trovano il pari al’82’ con Payet che batte a rete da posizione defilata dopo un’azione prolungata dove la retroguardia laziale non è riuscita a liberare l’area per più di un’occasione.

Numeri – Netta superiorità dei padroni di casa nel computo dei tiri, 21 a 5. Anche il possesso palla è appannaggio francese, 66% a 34% il dato. I francesi sono anche più precisi 89% di passaggi riusciti contro il 78% della squadra di Sarri. Biancocelesti che forniscono un buona prova soprattutto in fase difensiva, 9 duelli aerei vinti contro 5 dei francesi. Anche il dato dei contrasti vede la Lazio in vantaggio per 20 a 12. 

Singoli “Immobile è imprescindibile” ha dichiarato Sarri. Il capitano biancoceleste continua a segnare, 160 reti e Piola superato. Impressionante il lavoro del bomber campano che aiuta i compagni in tutte le zone del campo per tutta la gara senza risparmiarsi. Nella mediana Basic e Leiva hanno avuto la miglior percentuale di precisione, dopo la loro uscita la Lazio ha faticato. Tra le file francesi Payet è stato il migliore in campo, oltre alla rete del pari è andato al tiro più di tutti, 7 volte, scheggiando la traversa in un’occasione. Guendouzi è il migliore con 4 dribbling, secondo Pedro con 3. 

Antonio Frateiacci

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*