Lazio, grande in casa ma piccola in trasferta

“Questo sarà probabilmente un anno di transizione per poi raccogliere i frutti nella prossima stagione”, questo disse Maurizio Sarri il giorno della presentazione ufficiale nella sala stampa di Formello e il cammino fatto fin qui dalla compagine biancoceleste, sembra rispecchiare davvero un anno a fasi alterne. Il bilancio complessivo non è certo negativo, tutt’altro, infatti a Lazio è in piena zona coppe europee , a due soli punti da quel quarto posto che è l’obiettivo massimo che il club si è posto. Colpiscono però i continui alti e bassi, le prestazioni convincenti alternate ad altre sconcertanti, gli ottimi risultati a cui fanno spesso seguiti delle cadute, alcune anche rovinose. Colpisce soprattutto l’assoluta differenza di rendimento tra il cammino compiuto all’Olimpico e quello fatto lontano da casa: il successo con la Fiorentina, infatti, è stato il 4 casalingo in 5 gare, più il pari contro il Cagliari, a fronte di una sola vittoria ad Empoli alla prima giornata e poi solo il pareggio strappato su rigore nei minuti di recupero a Torino contro i granata, per il resto solo sconfitte e anche molto nette. Non va diversamente in Europa, dove a fronte dell’unica partita giocata in trasferta e persa appunto a Istanbul, in casa sono arrivati 4 punti senza neanche subire un gol. Ogni rivoluzione ha bisogno dei suoi tempi, impossibile avere tutto e subito, soprattutto se arrivi da un ciclo lungo cinque anni fatto di un calcio completamente diverso e da ottimi risultati. Vincere aiuta a vincere ma soprattutto aiuta a riportare serenità nel gruppo e nell’ambiente e il successo di ieri sera con il gran gol di Pedro alla Fiorentina intanto ha fatto chiudere il ritiro, ora però c’è l’urgente esigenza di invertire la tendenza in trasferta per dare finalmente continuità al rendimento di questa nuova Lazio targata Sarri. Sabato a Bergamo capiremo se la famosa scintilla è scoccata davvero.

Informazioni su Mauro Simoncelli 295 Articoli
Vicedirettore di MondoLazio. Giornalista pubblicista dal 2004. Redattore di Lazialità e della trasmissione televisiva Lazialità in Tv su Teleroma 56 dal 2001. Conduttore dal 2014 di uno spazio sull'emittente Radio Incontro Olympia 105.8 in Fm. Collaboro attualmente con il sito all-news Notizie.com

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*