FOCUS – Atalanta vs Lazio: Che sfide negli ultimi anni, col Sergente in versione goleador.

Roma – Atalanta e Lazio si ritroveranno di fronte nella sfida che aprirà l’undicesima giornata  in programma Sabato alle 15 al Gewiss Stadium di Bergamo. Le due compagini sono state protagoniste di sfide spesso spettacolari negli ultimi anni. In totale sono 53 le gare disputate tra la Dea e i biancocelesti in terra lombarda nella massima serie: 22 vittorie per i padroni di casa, altrettanti pareggi e solo 9 vittorie per i capitolini. I bomber della sfida però sono tutti laziali. Beppe Signori, bergamasco di origine, è in cima a questa sfida con 6 reti siglate contro l’Atalanta nell’ormai ex stadio “Atleti Azzurri d’Italia”. Beppe Gol proprio a Bergamo siglò il suo centesimo centro nella massima serie. Sul secondo gradino del podio c’è Silvio Piola con 5 sigilli, seguito dal trio Winter, Selmosson e Milinkovic Savic a quota 3. Proprio quest’ultimo ha come vittime preferite le avversarie nerazzurre. Sono 5 in totale le reti che il Serbo ha segnato contro i bergamaschi, esattamente come quelle segnate all’Inter. 

Numeri – L’Atalanta con l’arrivo di Gasperini ha definitivamente fatto il salto tra le grandi. Dall’arrivo del tecnico di Grugliasco (stagione 2016/17) i bergamaschi hanno raggiunto due volte la qualificazione in Europa League e tre volte la Champions League. Arrivando a giocarsi due finali di Coppa Italia negli ultimi tre anni. Una delle quali ha visto proprio la Lazio trionfare ai danni dei bergamaschi con Milinkovic protagonista, è lui che di testa segna la rete che sblocca il risultato. Tornando al campionato, con Gasperini sulla panchina della Dea la Lazio ha conquistato 2 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte. In cinque gare i padroni di casa hanno segnato ben 11 reti mentre i biancocelesti 12. 

Primo gol di Ciro – La prima vittoria laziale risale alla prima gara in biancoceleste di Ciro Immobile. E’ la prima giornata della stagione 2016/17 e proprio il bomber campano aprì le marcature al 15’ su assist di Milinkovic Savic. Al 33’ gli ospiti erano in vantaggio per 0-3 dopo le reti di Hoedt e Lombardi. In quattro minuti Kessie con una doppietta riapre la gara per gli atalantini. Cataldi al 89’ segna la rete del 2 a 4. C’è ancora tempo per la firma di Petagna al 90’ che sigla la rete del 3 a 4 finale. 

Nel segno di Sergej – Nella stagione 2017/18 Atalanta e Lazio si affrontano alla diciassettesima giornata. I padroni di casa passano in vantaggio al 19’ con Caldara. Nemmeno il tempo di esultare per la rete del vantaggio che Ilicic segna il raddoppio al 22’. Uno due micidiale per la Lazio di Inzaghi si trova a rincorrere sotto di 2. Alla mezz’ora però sale in cattedra il sergente che con una doppietta tra il 27’ e il 36’ riporta il risultato in completa parità. Tutto da rifare dunque per la Dea. Al 50’ ancora Ilicic porta avanti i ragazzi di Gasperini trasformando dagli undici metri. Ci pensa Luis Alberto, bravo a sfruttare l’assist di Caicedo, a sancire il risultato in parità 3 a 3.

Sconfitte immeritate – Nelle stagioni 2018/19 e 2019/20 Gasperini e la sua Dea riescono a strappare i tre punti in casa in entrambe le occasioni. Nel dicembre del 2018 è Zapata a segnare l’unica rete della gara al secondo minuto. Molto più tempo impiegò il VAR per rilevare un fuorigioco millimetrico ed annullare la rete del pareggio ad Acerbi che al 93’ aveva insaccato alle spalle di Berisha. La gara del 24 giugno 2020 è una delle gare che i tifosi laziali ricordano con maggior delusione, è la prima gara dopo il lockdown. Inzaghi e suoi ragazzi inseguono il sogno scudetto ad un solo punto dalla Juventus di Sarri capolista. La Lazio inizia forte, dopo 11 minuti i biancocelesti conducono per 0 a 2. De Roon al 5’ minuto è costretto a l’autorete nel tentativo di respingere un cross di Lazzari. All’undicesimo minuto è Milinkovic che da fuori area sorprende Gollini. La gara sembra in discesa ma i padroni di casa tornano in partita al minuto 38’ grazie alla rete di Gosens. Nella ripresa va tutto storto agli uomini di Inzaghi, prima Malinovskyi con un sinistro potente, poi Palomino di testa, complice un’uscita sciagurata di Strakosha, completano la rimonta sigillando il risultato finale sul 3 a 2. 

La stoccata del Pirata – L’ultimo confronto risale a gennaio di quest’anno. Una Lazio alla ricerca di un posto Champions espugna il Gewiss Stadium con un netto 1-3. E’ Adam Marusic a siglare la rete dello 0 a 1 dopo pochissimi minuti dal fischio d’inizio. Destro a giro da fuori area che beffa Gollini. Al 51’ è Correa a mettere la firma sulla lista dei marcatori. L’argentino s’invola lanciato a rete da un colpo di testa di Immobile, abile a sfruttare il rinvio di Reina, 0 a 2. I padroni di casa provano a riaprire la gara grazie alla rete di Pasalic al 79’. A chiudere definitivamente la gara è Vedat Muriqi che al 82’ insacca in rete dopo essere stato servito alla perfezione da Pereira, 1 a 3. Il Kosovaro aveva segnato nello stesso stadio ai nerazzurri anche qualche giorno prima in Coppa Italia, ma in quel caso dopo una rimonta furono i padroni di casa ad esultare a fine gara.

Antonio Frateiacci

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*