Tanti auguri mister Fascetti. Nel cuore della gente e nella leggenda

Tanti auguri mister Fascetti. Il condottiero dell’anno del meno nove compie 83 anni. Un tecnico che ha legato il suo nome in modo assoluto alla Lazio. La serietà, il rispetto delle regole, l’attenzione, l’acume tattico, la caparbietà e la capacità di saper tenere unito il gruppo. I calciatori della Lazio del meno nove non hanno dubbi: il segreto di quello spogliatoio fu Eugenio Fascetti, il tecnico arrivato a Roma per ottenere la promozione in serie A e trovatosi in poco tempo a dover lottare per la salvezza. L’uomo capace di lasciare un segno indelebile nel cuore dei suoi calciatori e dei tifosi biancocelesti che, a distanza di tanti anni, lo ricordano ancora con affetto. “Sono stati i due anni più intensi della mia vita – ricorda a distanza di tanto tempo – non  ho parole per ringraziare i laziali per l’affetto che nutrono ancora nei miei confronti”.

Un amore nato spontaneo e che viene giustificato dai risultati e dalla serietà di una persona capace di andare sempre controcorrente. Di difendere le sue idee al cospetto di stampa e presidenti e i suoi calciatori in ogni occasione. Un tecnico capace di non demoralizzarsi davanti ad una penalizzazione di nove punti e di chiamare a raccolta i  calciatori per spiegargli le sue ragioni. “Chi non se la sente è libero di andarsene, ma chi resta deve lottare fino alla fine. Io rimango”. Con queste parole Eugenio Fascetti si presenta ad un gruppo ancora frastornato dalle decisioni della giustizia sportiva, ed ottiene un risultato forse insperato: nessuno si tira indietro, tutti sono pronti a seguirlo, per iniziare un’avventura che ha i contorni della leggenda. Tanti auguri mister

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*