Focus – La Lazio batte l’Inter campione d’Italia, quante volte è successo nell’era Lotito?

Roma – Una gara, quella vinta contro i nerazzurri di Milano, di vitale importanza per la Lazio. Sarri e suoi erano alla ricerca di un riscatto dopo la sconfitta deludente di Bologna, riscatto che si è visto e che aumenta di valore se si considera che l’avversario battuto è la squadra campione d’Italia in carica. In questo approfondimento andremo a vedere quante volte la Lazio è riuscita a battere i campioni d’Italia in carica da quando Lotito ne è il presidente.

Zarate vs Natalino – La prima vittoria della Lazio di Lotito contro i campioni d’Italia in carica arriva il 3 dicembre 2010. Biava porta in vantaggio gli uomini di Reja al 27’. Il raddoppio al 52’ è firmato Zarate che di sinistro batte Castellazzi. Il gol dell’ex di Goran Pandev al 74’ riaccende le speranze di Benitez e i suoi, ma la perla su punizione di Hernanes ad un minuto dal 90’ fa esplodere la festa all’Olimpico. 

Reja vs Allegri – Nella stagione successiva è l’altra di Milano ad avere il tricolore cucito sul petto, ma Reja e company sembrano averci preso gusto nel battere i campioni d’Italia all’Olimpico. E’ il Milan di Nesta e Thiago Silva in difesa, di Van Bommel, Robinho e Ibrahimovic. La Lazio disputa una partita perfetta e col “Profeta” Hernanes passa 76’. I ragazzi di Allegri si sbilanciano alla ricerca del pari ma Rocchi all’85’ segna la rete del definitivo 2-0.

La prima volta allo Stadium – Durante il dominio bianconero senza dubbio un ruolo fondamentale lo ha svolto il nuovo stadio di proprietà. La Lazio riesce ad espugnare lo Juventus Stadium con Inzaghi in panchina nella stagione 2017/18. Ce’ sempre Allegri sulla panchina dei campioni d’Italia ma questa volte le strisce sono bianconere. I padroni di casa passano in vantaggio grazie alla rete rocambolesca di Douglas Costa al 23’. Nella ripresa entra in campo una Lazio diversa, consapevole di poter ripetere l’impresa di qualche mese prima in Supercoppa. In sette minuti Immobile ribalta il risultato. Al 47’ fredda Buffon sfruttando un assist di Luis Alberto poi al 54’ trasforma il rigore da lui stesso procurato. Al 97’ sale in cattedra Strakosha che neutralizza il penalty a Dybala e fa iniziare la festa biancoceleste. 

Profumo di scudetto – Altra gara che difficilmente i tifosi biancocelesti dimenticheranno è quella del 7/12/2019. La Lazio di Inzaghi ospita la Juventus di Sarri. I bianconeri passano in vantaggio con Cristiano Ronaldo al 25’. I biancocelesti agguantano il pari allo scadere della prima frazione con Luiz Felipe che di testa insacca la palla alle spalle di Szczesny. Nella ripresa la Inzaghi e suoi completano la rimonta. Milinkovic al 74’ completa il sorpasso agganciando con il destro in allungo un lancio col contagiri di Luis Alberto per poi insaccare di sinistro per il 2-1. Al 95’ è Felipe Caicedo ha sancire la fine della contesa, il panterone di sinistro sfrutta una respinta dell’estremo difensore bianconero e fa 3-1. complice il pareggio dell’Inter contro la Roma i biancocelesti al termine di quella giornata si ritrovarono terzi in classifica a tre punti dai bianconeri e a cinque dai nerazzurri capolisti.

Antonio Frateiacci

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*