Era tutto Falso! Ora chiedeteci scusa

Due mesi di inibizione per il presidente Lotito, 5 per i medici Pulcini e Rodia e 50.000 euro di multa. Queste le sentenze della Corte Federale, che chiudono il caso tamponi e una querelle durata quasi un anno. Una sentenza che rispecchia alla perfezione le responsabilità (limitatissime) della società biancoceleste. Nessun dolo provocato, nessuna mancata comunicazione agli organi competenti e nessun calciatore positivo mandato in giro per il mondo.

La Lazio è stata sbattuta in prima pagina. Ha visto i suoi calciatori fatti passare per untori. Ha subito campagne di stampa, anzi attacchi di stampa, da quotidiani editi da presidenti rivali in campo e in Lega, del patron biancoceleste e ne uscita con le ossa rotte, da un punto di vista mediatico, ma a testa altissima sotto l’aspetto processuale. ERA TUTTO VERO, scriveva un quotidiano, sbandierando certezze che non sono state confermate. Ciro Immobile è stato fatto passare come un mostro. I medici della Lazio come farabutti. Il patron laziale come l’organizzatore di un delitto efferato.

E ora, una volta mostrato che ERA TUTTO FALSO, chi risarcirà la Lazio? Chi chiederà scusa ai suoi tesserati e soprattutto ai suoi tifosi? Come si comporterà quel direttore che, anche oggi, ha dedicato pagine alla sentenza chiedendo pene esemplari e parlando di calciatori positivi mandati in giro per l’Italia in piena variante Delta (dimenticando che tale variante sarebbe esplosa nel nostro paese almeno un paio di mesi più tardi)?

Chi risarcirà la Lazio? Chi le ridarà i punti persi per non aver potuto disporre di alcuni calciatori che vennero obbligati a fare più tamponi (con esiti diversi) e che erano a tutti gli effetti dei “finti positivi”? Chi toglierà alla squadra e al tecnico le ansie di una possibile penalizzazione (qualcuno si spinse a ipotizzare dodici punti) nel momento più delicato della scorsa stagione?

Chi spiegherà che è stato creato un putiferio per una responsabilità limitatissima e che non poteva mai giustificare una campagna mediatica così dura e pesante? ERA TUTTO FALSO… Ora chiedeteci scusa!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*