Focus – I “Lazionali”, tutti gli impegni dei biancocelesti che non sono rimasti a Formello nella sosta del Campionato

Roma – Questa volta sarà meno nutrita la compagine dei biancocelesti partiti con le rispettive nazionali per gli impegni delle selezioni iridate. La discrepanza con la passata sosta (3 e 4 settembre scorso) la genera la permanenza di Immobile a Roma, una assenza pesante per l’Italia, ma una fonte di tranquillità in più per Sarri ed il suo staff. Il centravanti biancoceleste potrà recuperare con calma il problema accennato al flessore durante Lazio-Lokomotiv, soprattutto cercherà di recuperare ed essere al meglio per il ritorno in campo il 16 ottobre in casa contro l’Inter di Inzaghi. Di seguito riportiamo tutti i calciatori partiti oggi da Formello e i vari impegni che li vedranno protagonisti.

Milinkovic – Il serbo sempre più protagonista nella Lazio, ma leader anche con la sua Serbia, affronterà le gare di qualificazione mondiale contro il Lussemburgo il 9 ottobre e contro l’Azerbaigian il 12 ottobre. La sensazione è che il sergente giochi entrambe le partite, in nazionale il ct Stojkovic lo posiziona nella linea mediana dietro il trequartista Tadic, in un ruolo ed una zona di campo sicuramente più arretrata rispetto a  dove gioca con la Lazio. La Serbia si sta giocando la vetta del girone con il Portogallo a sole due distanze di punteggio.

Strakosha ed Hysaj – Sia portiere della Lazio che l’uomo più fedele a Sarri con la loro Albania affronteranno il 9 ottobre in trasferta l’Ungheria ed in casa il 12 ottobre la Polonia, sempre per le qualificazioni mondiali di Qatar 2022. Per la squadra di Edy Reja saranno match fondamentali perché nel proprio girone sono a soli 4 punti dall’Inghilterra per la qualificazione diretta. Sia Strakosha che Hysaj sono titolari inamovibili della squadra.

Marusic – L’esterno montenegrino con la sua nazionale affronterà per le qualificazioni mondiali Gibilterra (8  ottobre) e la Norvegia (11 ottobre). Marusic è titolare, ma la sua selezione è quasi certa di non arrivare in Qatar.

Akpa Akpro – Anche in Africa si giocano le qualificazioni ai mondiali. Akpa è impegnato con la sua Costa D’Avorio contro il Malawi l’8 ottobre e contro gli stessi subsahariani l’11 ottobre. Il biancoceleste nopn è sempre titolare, ma c’è la possibilità che giochi almeno una delle due partite.

Muriqi – Il Kosovo anche è certo della mancata qualificazione ai mondiali. Muriqi tuttavia è titolare inamovibile e con tutta probabilità giocherà sia la sfida contro la Svezia (9 ottobre) che contro la Georgia (12 ottobre).

Raul Moro – Il baby della Lazio è fresco della sua prima convocazione iridata. Lo spagnolo farà parte della spedizione under 21 delle furie rosse, che stanno sostenendo le qualificazioni ai prossimi europei di categoria. La Spagna under 21 giocherà l’8 ottobre contro la Slovacchia under 21 ed il 12 ottobre contro l’Irlanda del Nord under 21. Raul Moro spera in un esordio da protagonista.

Acerbi – Orfano di Immobile il centrale della Lazio avrà tutta la possibilità di rifarsi in nazionale dopo l’espulsione e le due giornate di squalifica rimediate a Bologna. L’Italia affronterà l’impegno della semifinale di Nations League contro la Spagna il 6 ottobre. In caso di vittoria la finale ci sarà domenica 10 ottobre con la vincente tra Belgio e Francia. Bonucci non al meglio è stato convocato e con tutta probabilità giocherà titolare al fianco di Chiellini. Acerbi sarà pronto a subentrare nel caso ci fosse bisogno a partita in corso.

Alessio Aliberti

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*