Beppe Signori in esclusiva su Radio Incontro Olympia: “Lazio, segui Sarri. Avanti con il 4-3-3! Bologna? Una questione di testa”.

“E segna sempre lui! Si chiama Beppe Signori…” Questo il coro della Curva Nord che omaggiava le gesta di Giuseppe Signori quando vestiva la maglia numero 11 biancoceleste. Il bomber di Alzano Lombardo è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Radio Incontro Olympia per commentare la gara tra Bologna e Lazio, come doppio ex della sfida:

“Cambiare modulo dopo sette partite non sarebbe il giusto messaggio. Anche se in maniera altalenante, la Lazio ha dimostrato di che pasta è fatta. La convivenza di 5 giocatori offensivi? Si, è possibile. Milinkovic, Luis Alberto, Felipe Anderson, Immobile, Pedro, possono coesistere mantenendo l’equilibrio e garantendo allo stesso momento la loro indiscutibile qualità. Sarri? La strada è quella giusta, l’allenatore è di livello assoluto. La sconfitta contro il Bologna è stata esclusivamente una questione di testa da affrontare e correggere al più presto possibile. Tuttavia, cambiare adesso dopo sole sette gare non avrebbe senso, non sarebbe per il gruppo il messaggio giusto. Ora l’importante è il lavoro durante la sosta, soltanto con quello le cose andranno sempre meglio per la Lazio ed i suoi splendidi tifosi che ancora ringrazio per i cori dedicati a me come giovedì scorso all’Olimpico contro la Lokomotiv Mosca in Europa League. Sono e saranno per sempre nel mio cuore. Forza Lazio!”.

Enrico Pedone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*