Felipe Anderson. “La Lazio è casa mia. Sogno la nazionale”

“La Lazio e’ casa”. Felipe Anderson si gode il momento positivo. Da quando è tornato nella capitale è diventato un punto fermo della Lazio di Sarri. Il tecnico lo ha voluto fortemente e gli ha regalato fiducia e sicurezza. “Ci sono alcuni giocatori che con il mister hanno fatto benissimo, lavorando ogni giorno sono sicuro che riusciremo ad offrire il nostro gioco – ha detto nella conferenza stampa della vigilia di Bologna-Lazio – Ho sempre voluto lavorare sulla costanza e, nelle ultime partite, sto riuscendo a notare una crescita su questo piano e anche sulla concentrazione. Voglio essere a disposizione della squadra in qualsiasi momento delle partite”. Dall’inizio della stagione ha collezionato due gol e una lunga serie di giocate positive. “Le motivazioni sono cresciute e abbiamo una mentalita’ diversa, ora dobbiamo dimostrare di essere piu’ forti – dice – Lavorare con dei risultati positivi aiuta a migliorare in serenita’ e con le giuste consapevolezze. Andare via qualche anno fa fu una scelta giusta, volevo provare nuove esperienze. Ora pero’ sono qui, non voglio pensare al passato”.

Il brasiliano si concentra sulla trasferta di Bologna, gara in cui mancherà Immobile, fermo per infortunio. “Sara’ difficile, e’ una certezza per noi. E’ un attaccante che detta sempre i movimenti giusti, uno di noi dovra’ provare ad allungare la squadra avversaria”. Chiusura dedicata alla nazionale brasiliana. Un sogno che culla da sempre. “E’ il sogno di tutti giocare in Nazionale, con la testa sono solo alla Lazio per guadagnarmi un’altra chance”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*