Il precedente: Lazio-Lokomotiv, un pareggio che vale una finale (VIDEO)

Un pareggio che vale come una vittoria. La Lazio di Sven Goran Eriksson, forte dell’1-1 guadagnato in Russia nella semifinale d’andata di Coppa delle Coppe, pareggia 0-0 allo stadio Olimpico e stacca il biglietto per la gara conclusiva, in programma a Birmingham contro il Mallorca. I biancocelesti gestiscono le forze e il risultato e sfiorano il gol in un paio di occasioni con Vieri e con Mihajlovic, che colpisce la traversa direttamente da corner. Alla fine a far festa sono Mancini e compagni: la Lazio ottiene la seconda finale europea consecutiva.

COPPA DELLE COPPE, 22 APRILE 1999

LAZIO-LOKOMOTIV MOSCA 0-0

LAZIO: Marchegiani, Negro, Nesta, Mihajlovic, Pancaro, Lombardo, Stankovic, F. Couto (1’st Almeyda), Nedved, Mancini (31’st De La Pena), Vieri (43’st Boksic). Panchina: Ballotta, Favalli, S. Conceicao, Salas. Allenatore: Eriksson.

LOKOMOTIV MOSCA: Nigmatullin, Arifullin, Chugainov, Cherevchenko, Lavrik, Smertin, Loskov, Karlachev (21’st Maminov), Gourenko, Dzanashia, Bulikin. Panchina: Poliakov, Pachinine, Sarkissian, Semenenko, Hovhannisyan. Allenatore: Syomin.

Arbitro: Frisk (Svezia).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*