Verona-Lazio, le pagelle: Milinkovic decisivo, Marusic da applausi

Reina: 6 Nel primo tempo più regista che portiere, con 26 passaggi riusciti. Nella ripresa assiste da spettatore all’assedio della Lazio.

Marusic: 7 Torna a fare il centrale di destra, privando la Lazio della sua spinta offensiva. Attento per mezz’ora, poi lascia una grande occasione a Lazovic. Nella ripresa salva con esperienza su Lasagna con uno scatto incredibile. E’ il più in forma e lo dimostra anche oggi.

Acerbi: 6,5 Ha un punto di riferimento in Lasagna e lo controlla piuttosto agevolmente. Il Verona si vede poco in attacco e lui ne beneficia.

Radu: 6,5 Prima partita dopo il record di presenze, festeggiata con un cross al bacio. Disegna sulla testa di Milinkovic l’assist per il gol del vantaggio. Eterno.

Akpa Akpro: 6 Dopo Lazzari, Marusic, Anderson, Parolo e Patric è il sesto esterno destro provato in stagione. Alterna errori grossolani (in appoggio) a buoni movimenti (difensivi). Salva su Lazovic e Faraoni con due diagonali difensive a pochi minuti dall’intervallo.

Milinkovic: 7 Nel primo tempo è stranamente in difficoltà. Mai vincente nei duelli aerei, spesso protagonista di errori in appoggio. Sfiora il gol con un tiro al volo. In pieno recupero segna la rete della svolta, che tiene in vita le speranze Champions della Lazio con una zuccata imperiosa.

Leiva: 6 Buon primo tempo, dove torna l’argine davanti alla difesa. Rischia qualcosa in scivolata, ma da sicurezza al reparto arretrato. Nella ripresa prova anche un paio di sortite personali. Esce nel finale, ma regala buone sensazioni.

Luis Alberto: 5,5 Francobollato da Sturaro che lo marca a uomo, fa fatica a creare gioco. Si innervosisce con l’arbitro e prende un giallo evitabile.

Fares: 5,5 Inizia con tre cross pericolosi nei primi quattro minuti. Poi si lascia bloccare da un’eccessiva timidezza che non gli consente di andare oltre il compitino.

Caicedo: 6,5 Torna titolare dopo tre mesi e dopo i gol segnati a Crotone e Spezia: viene incontro ai portatori di palla, sgomita, prova a fare da sponda: serve ad Immobile l’assist che Ciro manda sul palo, prova a pressare persino il portiere. Ad inizio ripresa segna un gol meraviglioso, annullato da una smanacciata vista dal Var.

Immobile: 6 Corre, lotta, tenta spesso la conclusione (anche in maniera affrettata). E’ sfortunato nell’occasione del palo, prova spesso a dialogare con Caicedo. Nella ripresa si spegne alla distanza.

Muriqi: 5,5 Prova a girare di testa un cross di Radu. Sgomita, prova a dare una mano. Non sempre ci riesce.

Pereira: 6 Entra e prova a creare pericoli. Ci mette tanta voglia, ma non riesce ad incidere. Almeno regala vivacità.

Lulic: 5,5 Da il cambio a Fares, ma nessuno se ne accorge.

Parolo: Sv

Escalante: sv

1 Commento

  1. condivido tutto solo che quando a segnato la lazio stavamo in macchina in una stradina di campagna vuota se no saremo andati a sbattere

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*