Chiamatela zona Lazio

In principio era zona Cesarini, poi si è trasformata in zona Caicedo, ma ora è più giusto definirla a tutti gli effetti zona Lazio.
La squadra biancoceleste continua a vincere le gare segnando nei minuti finali. Dopo le reti messe a segno da Caicedo contro Crotone e Spezia, è arrivata la zuccata vincente di Milinkovic in pieno recupero.
Ancora una volta la squadra di Simone Inzaghi, che ha sofferto davanti alla televisione, ha strappato i tre punti credendoci fino all’ultimo.
Lottando fino alla fine. Dimostrando per l’ennesima volta di non mollare mai.


I minuti di recupero sono risultati decisivi, come era già accaduto nel girone di andata contro Torino e Juventus.
Sono ben 9 i punti portati a casa dalla Lazio nei minuti finali. Un risultato straordinario che dimostra lo spirito di una squadra capace di lottare fino al fischio finale dell’arbitro. Un dato che sarebbe ancor più clamoroso, considerando il gol di Immobile contro il Sassuolo ( segnato nell’ultimo quarto d’ora) e quello di Muriqi, ininfluente per il risultato finale, siglato a Bergamo. L’urlo liberatorio dopo il gol e quell’abbraccio collettivo, quel “mucchio selvaggio” in festa intorno al sergente, sono lì a dimostrare che la squadra non molla mai e si giocherà fino alla fine tutte le possibilità per centrare un piazzamento Champions. Magari nel recupero dell’ultima partita nell’ultima giornata!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*