Pereira, prove di riscatto

Un’occasione da afferrare al volo, l’ultimo treno per restare in sella e conquistare un posto nella Lazio del futuro: 11 partite per convincere e dare una sostanziosa mano per la rincorsa Champions e trovare la conferma. Almeno in 8 sono in ballo. Forse qualcosa di più. Alcuni sono casi disperati quasi al limite, altri invece sono calciatori che hanno avuto poco spazio, ma che danno la forte sensazione di poter essere importanti e preziosi.
Il caso più emblematico è Andreas Pereira il belga brasiliano del Manchester United che fino ad ora, nonostante ci siano state ben 38 partite sul calendario tra campionato e coppe, ha collezionato appena 613 minuti. Una miseria considerando l’esperienza e il bagaglio tecnico del giocatore che ogni volta che è stato chiamato in causa ha dato prova di poter essere uno su cui puntare decisamente. Il riscatto è una cifra alta che raggiunge i 27 milioni, ma ci sono alcune postille sul contratto che farebbero abbassare la somma di due o tre milioni.
La Lazio che ha la priorità su altri club lo vorrebbe trattenere: lui nonostante abbia giocato poco, vuole restare.
Di recente ci sono state telefonate tra i due Club e non sono escluse sorprese: come quella di rinnovare il prestito o trattare a cifre più ragionevoli il riscatto e acquistarlo. Magari dopo la cessione di un calciatore. Il rapporto comunque tra Lazio e United è ottimo e ogni scenario è possibile.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*