Italia-Irlanda del Nord 2-0 – Berardi (14′) e Immobile (38′) stendono l’Irlanda del Nord

Inizia con una netta vittoria per gli azzurri l’avventura delle qualificazioni al mondiale del 2022 in Quatar. Basta un tempo ai ragazzi di Mancini per chiudere la pratica. La sblocca al 14′ Berardi che porta in vantaggio gli azzurri sfruttando al meglio un assist di Florenzi. Al 38′ chiude la pratica Ciro Immobile che è abile a trasformare in gol la palla servitagli sulla corsa da Insigne. Gol importante per l’Italia e an che per il centravanti della Lazio che ritrova il gol in nazionale dopo moltissimo tempo.

Il ricordo – Inizia con un minuto di raccoglimento la gara del Tardini, la Federazione ha voluto ricordare i cinque ex azzurri che sono venuti a mancare in questi ultimi mesi: Anastasi, Bellugi Corsi, Rosso e Prati. Lo speaker ha voluto poi ricordare anche Daniel Guerini, il giovanissimo calciatore della Lazio primavera che si è spento nella tarda serata di ieri a seguito di un incidente stradale.

La gara – Dopo i primi minuti di studio tra le due compagini, gli azzurri cominciano ad alzare i ritmi e vanno vicini al gol con Immobile che non sfrutta al meglio un cross di Florenzi. è solo il preludio al vantaggio dell’Italie che si concretizza al 14′. Ancora Florenzi suggerisce, Berardi stoppa in area di rigore e scarica un bolide sotto la traversa e fa 1-0. Continua a fare la gara l’Italia, gli Irlandesi ci provano di rado con qualche ripartenza. Al minuto trentottesimo minuto Immobile raddoppia per gli azzurri. Donnarumma dopo un’uscita alta fa ripartire veloce l’azione la palla arriva ad Insigne che con la coda dell’occhio vede Immobile che accorre veloce sulla sinistra e lo serve sulla corsa, Ciro si porta avnti la palla e scaglia un tiro di sinistro sul primo palo, non perfetto il portiere avversario che potava fare meglio, 2-0.

Nella ripresa l’Italia non affonda il colpo e cede il fianco agli avversari. Gli irlandesi non sono abili a sfruttare un paio di disattenzioni difensive commesse dalla retroguardia azzurra nella parte finale della gara. Sul finire di azzurri vicini al tris prima con Immobile poi con Chiesa.

Antonio Frateiacci

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*