Lazio-Torino, fissata la data del ricorso

Milano 28/07/2014 - presentazione calendari serie A stagione 2014-2015 / foto Daniele Buffa/Image Sport/Insidefoto nella foto: Claudio Lotito-Urbano Cairo

Lunedì 29 marzo alle 12.30 si giocherà un nuovo atto della sfida tra Lazio e Torino. Il terzo di una sfida infinita. Verrà infatti discusso davanti alla Corte Sportiva d’Appello il ricorso della società biancoceleste, contro la mancata assegnazione del 3-0 a tavolino da parte del Giudice Sportivo. La gara, prevista per il 3 marzo allo stadio Olimpico, non si disputò per la mancata presenza della squadra granata, bloccata dalla Asl di Torino a causa di numerosi casi Covid nel gruppo squadra.

Il primo atto andò in scena allo stadio Olimpico martedì 3 marzo. La Lazio si presentò sul terreno di gioco. Il Torino restò in Piemonte. Il secondo atto si è vissuto con il mancato intervento del Giudice Sortivo Mastrandrea, che non ha assegnato la vittoria a tavolino al club biancoceleste. Ora (da remoto) i due club si affronteranno davanti ala Corte Sportiva d’Appello. Lotito chiede il 3-0 a tavolino ed è pronto ad andare in tutte le sedi pr far valere le proprie ragioni.

Nei giorni scorsi ha presentato il ricorso. Un documento di 19 pagine nelle quali i legali del club biancoceleste hanno evidenziato le “incongruenze relative all’autorizzazione degli allenamenti individuali” e al famoso “giorno zero” (23 febbraio), in cui i giocatori del Torino erano liberi di circolare, nonostante l’ordinanza a effetto immediato per la tutela della salute pubblica. I biancoceelsti contestano la proroga dell’isolamento fino al 2 marzo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*