Processo tamponi: si inizia alle 11

Processo a distanza in zona rossa. La Lazio, Lotito, i medici Pulcini e Rodia, a giudizio per il caso tamponi.
Alle 11 il via da remoto, ma il presidente sarà impegnato nel assemblea di lega.
Il presidente Mastrocola potrebbe decidere di rinviare, calendarizzando il processo, o discutere subito dell’ammissione o meno del Torino, che ha chiesto di partecipare come parte interessata in via della presenza di Ciro Immobile nella sfida del primo novembre. Cairo vuole chiedere il 3 a 0 a tavolino, la Lazio punterà sulla non ammissibilità dei granata visto che il risultato finale di 4 a 3 per i biancocelesti è stato omologato. È la prima questione preliminare che solleverà avvocato Gentile, l’altra è l’ ammissione di una serie di testimoni tra cui il Dottor Enrico De Rosa, direttore dei servizi di Igiene e Sanità Pubblica della ASL 1 di Roma. Si tratta del dirigente medico che autorizzò il dottor Pulcini all’inserimento di Immobile nella lista dei disponibili per Torino-Lazio, dopo aver certificato la negatività riscontrata ai tamponi del 30 e 31 ottobre effettuati dal Futura diagnostica di Avellino laboratorio di riferimento della Lazio per il campionato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*