Juve, il “clasico” di Milinkovic

La sfida contro la Juventus è una partita speciale per Milinkovic. E’ infatti la gara che più di ogni altra ha affrontato in carriera. Ben 15 incroci con la vecchia signora prima per distacco rispetto alle altre avversarie più ricorrenti.
Gli incroci iniziali sono quelli della fase traumatica dove il divario con i bianconeri appariva sempre troppo ampio per essere colmato.
Al suo terzo anno in Italia è cominciata l’era della svolta, prima con il trionfo in Supercoppa allo stadio Olimpico nell’estate del 2017, poi il successo a Torino in campionato qualche mese più tardi.
È stato lui a realizzare il gol decisivo all’Olimpico, quello del momentaneo 2-1, quando lo scorso campionato i biancocelesti sono riusciti a vincere il primo dei due match a distanza ravvicinata, contro la squadra da battere per eccellenza in Italia. Un vero gioiello il suo: controllo perfetto di destro e sinistro successivo ad incrociare sul secondo palo. Una di quelle magie che stanno capitando sempre più frequentemente ormai, quando la posta in palio è alta.
Ci sta prendendo gusto il sergente a mettere la sua firma quando la vetrina è d’ eccezione

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*