FORMELLO, voglia di ripartire. Contro la Juve i titolari si giocheranno la credibilità

Due giorni alla sfida dello Stadium e Inzaghi comincia le prove tattiche. Lazzari assente, Marusic sulla destra. Davanti ancora probabile la coppia Immobile-Correa

Formello – Nel centro sportivo biancoceleste la parola d’ordine è “avanti”. I giocatori della Lazio vogliono lasciarsi alle spalle le ultime sconfitte contro Bayern e Bologna, nonché le polemiche dell’ultima settimana sulla mancata sfida contro il Torino. Inzaghi inizia le prove tattiche anti-Juve, ma a preoccupare sono le condizioni degli esterni e l’attacco che non sembra saper più segnare.

Marusic c’è – Dopo il forfait di Lazzari, che contro il Bologna ha rimediato uno stiramento al muscolo del polpaccio (sarà out per un paio di settimane), la paura degli ultimi giorni riguardava Adam Marusic. Il montenegrino non si è allenato per tutta la settimana, accusava un leggero affaticamento muscolare. Oggi è tornato agli ordini di Inzaghi e sabato ci sarà. Con l’assenza di Lazzari, Marusic, traslocherà sulla fascia destra, lasciando aperto il ballottaggio Lulic-Fares per fascia sinistra. Possibile che Inzaghi pensi a far partire titolare Lulic, per poi provvedere ad un avvicendamento a partita in corso. In zona centrale di centrocampo nessun dubbio nel riproporre il terzetto composto da Milinkovic, Leiva e Luis Alberto.

Il riscatto dell’attacco – Nel mese di febbraio la Lazio su 5 partite disputate, ha messo a segno solamente 3 gol in campionato ed 1 in Champions League. Un bottino a dir poco negativo per la squadra che l’anno scorso annoverava uno dei più bei giochi offensivi d’Europa e la Scarpa d’Oro della stagione. La sensazione è che i problemi non siano solo in fase realizzativa ma anche di impostazione. Quello che prima riusciva oggi non riesce più, per questo possono essere solo loro stessi a ritrovare la brillantezza dei mesi passati. Inzaghi lo sa, tanto che la sua intenzione è quella di continuare con le scelte fatte fino ad ora. Contro la Juventus probabile rivedere la coppia composta da Immobile e Correa, con Muriqi primo cambio.

Infermeria – Caicedo non è al top per via della fascite plantare, all’andata aveva deciso la partita con il gol del pareggio segnato in extremis. Per lui solo panchina così come Pereira, che è alla ricerca della prestazione in una vetrina importante come quella della sfida dello Stadium. Ai box ancora Radu, che è tornato a correre ma fa lavoro a parte (il suo rientro è previsto per metà mese) e Strakosha che non si è ancora ripreso dal problema alla spalla. La difesa ha gli uomini contati con Acerbi unico sicuro della maglia insieme a Reina. Patric, hoedt e Musacchio si giocano in tre due posti a disposizione, domani si prenderanno le decisioni definitive.

Alessio Aliberti

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*