Lazio-Torino tre ipotesi al vaglio: ecco gli scenari

A pochi minuti dalla mezzanotte non c’è stata nessuna comunicazione ufficiale in merito a Lazio-Torino. Una cosa è certa: i granata, bloccati dalla Asl, non hanno raggiunto la capitale. La gara quindi non si giocherà. La quarantena imposta dai responsabili medici del capoluogo piemontese scadrà alla mezzanotte di martedì. Tre quindi le possibilità: il rinvio ufficiale da parte della Lega Calcio ai primi di Aprile, la vittoria dei biancocelesti a tavolino (in attesa del ricorso, scontato del club granata) e il posticipo a mercoledì.

Ipotesi 1: il rinvio ufficiale

La Asl di Torino ha inviato alla Lega Calcio tutta la documentazione relativa alle positività (si parla di ceppo inglese) dei calciatori granata e dei componenti del gruppo squadra. I documenti sono arrivati negli uffici della Lega nella serata di lunedì. Nonostante le parole di Dal Pino, che aveva ribadito la volontà del governo del calcio di far disputare la sfida, esistono pochi margini di manovra. La Lega si trova con le mani legate, impossibilitata a far rispettare un protocollo, già scalfito dal precedente Juventus-Napoli e giudicato probabilmente obsoleto alla luce dei nuovi ceppi del virus.

Ipotesi 2: la vittoria a tavolino

Proprio il precedente tra Juventus e Napoli potrebbe essere ripetuto. Qualora la Lega restasse in silenzio, non comunicando nulla a livello ufficiale, ma lasciando la responsabilità alla Asl di Torino, la Lazio sarebbe obbligata a presentarsi sul terreno dello stadio Olimpico, pur sapendo che non troverebbe nessun avversario. A quel punto l’iter da seguire sembra scontato e andrebbe a ripercorrere ciò che è stato fatto in occasione del match (ancora da recuperare) tra i bianconeri e i partenopei: vittoria a tavolino per la Lazio, ricorso immediato del Torino, forte della quarantena imposta dalla Asl e verdetto destinato ad essere rivisto.

Ipotesi 3: il posticipo a mercoledì

Dagli uffici della Lega è stata partorita una nuova ipotesi: far slittare la gara tra Lazio e Torino a mercoledì sera, insieme al resto delle sfide di campionato. I granata, la cui quarantena scade martedì sera, potrebbero raggiungere mercoledì mattina la capitale e scendere in campo. Voci (tutte da confermare) provenienti da Torino parlano di un Cairo possibilista. Un’ipotesi che però non ha trovato parere favorevole nella Lazio. I biancocelesti infatti saranno impegnati sabato prossimo nella difficile trasferta sul campo della Juventus e avrebbero solo tre giorni per recuperare in vista di un impegno duro e complicato. Cosa succederà quindi? Mancano poche ore e lo scopriremo. L’ipotesi più probabile resta quella del rinvio ai primi di aprile.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*