Bologna Lazio – Poca Lazio. Immobile sbaglia un rigore sullo 0-0, i Felsinei vincono senza troppi problemi.

Simone Inzaghi, alla guida della Lazio dl 2016

La Lazio era chiamata a mettersi alle spalle la brutta sconfitta di Champions. Vincere a Bologna per continuare la corsa Champions. Immobile si fa ipnotizzare dal dischetto dopo pochi minuti e sul capovolgimento di fronte il Bologna va in vantaggio. Crolla il mondo addosso ai biancocelesti che non riescono più riprendere la gara. Il bologna attento in difesa e pronto a far male in ripartenza raddoppia con Sansone. La reazione alla sconfitta europea non c’è stata, il tonfo del Dall’Ara potrebbe costare caro ad Inzaghi e compagni.

Primo tempo – Parte bene la Lazio nella prima frazione, gli uomini in maglia verde fluo tengono fin dalle prime battute il pallino del gioco. Il Bologna dal canto suo però non rimane a guardare e si rende pericoloso nelle ripartenze. Al sedicesimo minuto Correa conquista un calcio di rigore. Immobile si fa ipnotizzare da Skorupski. sul capovolgimento di fronte il Bologna passa in vantaggio. Mbaye è bravo a capitalizzare l’occasione offertagli da Reina che respinge sui piedi dell’esterno rossoblù un tiro non irresistibile di Orsolini. Gli uomini di Inzaghi non riesco ad impensierire la retroguardia bolognese e quando possono pungere sbagliano l’ultimo passaggio. Il bologna si fa vedere pericolosamente dalle parti del portiere laziale in un paio di occasioni, sempre grazie ad errori in fase di impostazione da parte dei capitolini. Nel finale di primo tempo la Lazio spinge con più insistenza ma non riesce a colpire. 

Ripresa – Esce Lazzari al termine della prima frazione, affaticato al polpaccio, per Lulic. Inizia ancora una volta meglio la Lazio cercando di sorprendere la retroguardia bolognese con le giocate di Immobile e Correa, ma non è giornata per i calciatori biancocelesti che non riescono quasi mai a concludere in porta. Come già accaduto nella prima frazione di gara nel momento di maggiore spinta della Lazio in Bologna trova la rete del raddoppio con un bel gol di Sansone che è bravo ad anticipare il diretto avversario e girare in rete un cross di Barrow.

Cambi – Inzaghi prova a correre ai ripari e inserisce Cataldi Pereira e Muriqi per Leiva, Patric e Immobile. Lo spartito della gara non cambia, nonostante i cambi offensivi sono poche, quasi nessuno i pericoli dalle parti dell’estremo difensore del Bologna. Anche l’ultimo cambio del tecnico Caicedo per Luis Alberto non da i risultati desiderati. A due minuti dal novantesimo Skorupski si supera evitando un autogol di Soriano su calcio d’angolo. Al novantaquattresimo minuto Acerbi ha l’opportunità di accorciare le distanze ma spara addosso al difensore bolognese. Termina con un secco 2-0 la sfida del Dall’Ara. La Lazio torna a Roma con zero punti e con la corsa Champions che si fa sempre più difficile.

Antonio Frateiacci

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*