Mihajlovic ritrova la “sua” Lazio

Impossibile dimenticare per tutti i tifosi della Lazio uno come Sinisa Mihajlovic, uno degli artefici massimi di quella straordinaria squadra capace di vincere scudetto, Coppa delle Coppe e tanti altri trofei in quelle stagioni fantastiche targate Sergio Cragnotti. Per questo ogni volta che lo ritroviamo sulla panchina avversa, per tutti noi, non sarà mai una partita come le altre ma questo vale anche per lui che non ha mai rinnegato anzi, sempre esaltato, quegli anni di vittorie straordinari. E domani sarà di nuovo sulla panchina dei felsinei per il Bologna-Lazio programmato alle ore 18. In conferenza stampa ha parlato delle possibili ripercussioni che potrebbe avere la sconfitta contro il Bayern in Champions League per Lazio: “Detto che il Bayern negli ultimi mesi ha vinto più titoli che perso partite, certe cose ti rimangono addosso – continua Mihajlovic -: perdere così può lasciare strascichi, un po’ di certezze e sicurezze magari le perdi. Noi dovremo essere bravi a imporre la nostra mentalità e dovremo essere aggressivi. Che Lazio mi aspetto? Sarà una partita aperta, ognuno farà la propria partita, noi non cambieremo la nostra mentalità e non penso neanche loro. Vediamo che succede, all’andata abbiamo perso con più possesso palla nella loro metà campo, abbiamo tirato più di loro, creato più occasioni di loro: ma abbiamo perso. Dobbiamo cercare di rifare la stessa partita.“.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*