Lazio: imperativo dimenticare il Bayern

ROME, ITALY - DECEMBER 20: (BILD ZEITUNG OUT) Ciro Immobile of SS Lazio celebrates after scoring his team's first goal with team mates during the Serie A match between SS Lazio and SSC Napoli at Stadio Olimpico on December 20, 2020 in Rome, Italy. (Photo by Matteo Ciambelli/DeFodi Images via Getty Images)

Ora l’imperativo è solo dimenticare il Bayern Monaco. O almeno il modo in cui la Lazio si è ritrovata k.o. nella sfida Champions di martedì all’Olimpico. Come riportato sulle pagine dell’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, il 4-1 contro i tedeschi ha lasciato ferite profonde nella squadra di Inzaghi e l’unico sistema per cercare di rimarginarle subito è quello di riprendere la corsa in campionato. Le sette vittorie nelle ultime otto giornate (a vuoto solo contro l’Inter) avevano rilanciato classifica e prospettive. In particolare l’ultimo successo, quello in casa con la Sampdoria, aveva riportato i biancocelesti a un solo punto da quel quarto posto che fa entrare in Champions. Sabato a Bologna Inzaghi si attende una ripartenza immediata della sua Lazio, ma in questi giorni il gruppo biancoceleste dovrà principalmente ricompattarsi sul piano dell’autostima. Il confronto con i campioni di Flick ha messo a nudo troppe incertezze, a partire soprattutto dai big.

TESTA SOLO AL CAMPIONATO

A questo punto il ritorno contro il Bayern diventa un semplice appuntamento del calendario. Difficile appoggiarsi all’illusione di poter ribaltare il risultato dell’Olimpico. La durezza della realtà però fornisce a Inzaghi anche l’opportunità di puntare già tutto solo ed esclusivamente sul campionato. D’altra parte, la difficoltà a sostenere un duplice impegno è stata manifestata spesso dalla sua squadra. Questione di organico ma anche di personalità e di esperienza a confrontarsi a certi livelli. In fondo, la striscia di vittorie avviata a gennaio è scattata proprio al di fuori del circuito di impegni internazionali che invece hanno riversato molti problemi sul campionato biancoceleste in autunno (a partire dagli stop interni contro Udinese e Verona). Anche nella passata stagione la Lazio diede il meglio di se stessa nel rodeo della Serie A dopo esser stata eliminata in Europa League, già nella fase a gironi. Puntare tutto e subito sul campionato diventa adesso per Inzaghi una strategia per restare in quota per lo sprint verso la Champions, obiettivo strategico per la società pure sul piano economico. E per cercare di dimenticare subito il Bayern la Lazio cercherà la “medicina” dei punti già a Bologna.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*