Processo tamponi: fissata l’udienza

L’udienza fissata il 16 marzo, proprio il giorno prima del ritorno con il Bayern. Le richieste del pm Chiné apriranno il dibattimento, la sentenza in serata

Come possiamo leggere dalle pagine dell’edizione odierna del Corriere dello Sport, il processo di primo grado legato al caso tamponi della Lazio si terrà di fronte al Tribunale Federale martedì 16 marzo, esattamente un giorno prima degli ottavi di ritorno a Monaco di Baviera per Inzaghi e i suoi giocatori. L’udienza è stata fissata ieri, una settimana dopo il deferimento, e la notizia ha raggiunto i legali del club biancoceleste intorno all’ora di pranzo, nell’imminenza della sfida dell’Olimpico con il Bayern. Peggior vigilia Champions, dal punto di vista emotivo per squadra e tecnico, non si poteva immaginare. Il processo si consumerà (dibattimento e sentenza) nelle stesse ore in cui la Lazio volerà verso la Germania per la partita in calendario il 17 all’Allianz Arena. Di solito il Tribunale Federale si riunisce il martedì e l’intenzione è quella di velocizzare i tempi. Certo quel giorno c’è il rischio che si possa parlare più dei tamponi che di calcio. L’attesa della sentenza, è scontato prevederlo, peserà e condizionerà inevitabilmente i pensieri della squadra biancoceleste a poche ore dalla sfida bis con i campioni d’Europa e del mondo. Si sa quanto il verdetto potrebbe incidere sulla conclusione del campionato di Serie A e per questo motivo, senza escludere colpi di scena, Lotito e la società sono pronti a una durissima battaglia legale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*