FORMELLO – Lazio, il Bologna per dimenticare. Inzaghi pensa di riproporre gli stessi undici anche sabato

Formello – “La voglia di non pensarci più, anzi cercare di imparare il possibile e migliorare per la rincorsa Champions”. E’ difficile immaginare cosa Inzaghi abbia potuto dire di diverso ai propri giocatori. Il giorno dopo il Bayern i musi lunghi si sprecano nella consueta seduta di scarico post gara. Il cruccio non è stato né perdere, né lo score finale; il rimpianto riguarda quelle gambe che hanno tremato e che ti hanno fatto capire di non esser ancora all’altezza di certe sfide. Il mister piacentino dovrà lavorare molto sulla psicologia proprio nei giorni che anticiperanno il match contro il Bologna. Una vittoria al Dall’Ara servirà per lasciarsi alle spalle le scorie accumulate nella sconfitta infrasettimanale.

A Bologna con gli stessi – Una delle ipotesi che verranno vagliate nel corso dei prossimi giorni è quella di riproporre gli stessi undici scesi in campo contro i tedeschi. Rigiocare subito senza pensare troppo a quanto visto in coppa potrebbe essere il modo migliore per metabolizzare certe sconfitte. Nella seduta odierna ovviamente non ci sono state indicazioni in merito, chi ha giocato ieri ha svolto scarico muscolare e lavoro in palestra. Sul campo, invece, si sono visti i giocatori che hanno disputato uno spezzone di gara e chi è rimasto in panchina. Stamani a lavorare con questi ultimi sul prato verde c’era anche Musacchio, sostituito al 30esimo del primo tempo dopo l’errore e la confusione seguita all’uno a zero di Lewandoski. Da venerdì Inzaghi tornerà a svolgere prove tattiche. Quello che è sicuro è che a Bologna non ci saranno Luiz Felipe (in riabilitazione dopo l’operazione alla caviglia), Radu (ancora convalescente dopo l’operazione di ernia inguinale) ed Escalante (squalificato). Domani seduta mattutina.

Alessio Aliberti

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*