BEPPE SIGNORI ASSOLTO

Un gol, forse uno dei più importanti e sentiti della sua carriera. Beppe Signori lo ha messo a segno oggi a Piacenza. Assoluzione con formula piena da parte del Tribunale. “Spero sia la prima di una lunga serie di assoluzioni che mi possano restituire la dignità di uomo e la credibilità di sportivo” .

La fine di un incubo Beppe Signori: l’ex attaccante di Foggia, Lazio e Bologna e’ stato assolto dalle accuse relative al filone piacentino dell’inchiesta sul calcioscommesse. E’ lo stesso giocatore ad annunciarlo sul suo account Instagram: “Assolto con formula piena perche’ il fatto non sussiste, art. 530 co. 1 C.P. (Non per insufficienza di prove)!!! Vittoria nettissima senza se e senza ma!!!”, scrive Signori.L’ex attaccante era stato accusato di aver truccato il risultato della gara tra Piacenza e Padova, risalente al 2 ottobre 2010 e nel 2011 trascorse due settimane ai domiciliari. Dopo aver scelto di rinunciare alla prescrizione, Signori puo’ finalmente esultare: “Dopo dieci anni e’ finita anche se io e il mio avvocato non avevamo mai avuto dubbi sulla mia innocenza. In qualche modo giustizia, anche se parziale, e’ stata fatta perche’ comunque dieci anni non me li restituira’ nessuno, ma e’ una rivincita e speriamo che sia la prima vittoria di una lunga serie”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*