Reina a Lazio Style:”Non eravamo fenomeni prima e non siamo dei morti ora. Da domani testa alla Samp!”

Intervenuto ai microfoni del canale tematico biancoceleste il portiere spagnolo Pepe Reina ha commentato così la partita contro l’Inter:

È stata una partita strana. Abbiamo avuto maggior possesso palla, tenuto bene il campo, siamo stati bravi a giocare nella loro metà campo, ma queste cose hanno favorito loro. I loro due attaccanti sono molto pericolosi nelle ripartenze, e li hanno sfruttati al meglio. Lukaku è un giocatore straordinario. Loro volevano che la partita andasse così. Ci siamo trovati in difficoltà con le loro ripartenze. In campo non mi era sembrato rigore, dopo averlo rivisto in una credo sia rigore. Da questa sconfitta bisognerà imparare alcune cose. Bisogna essere positivi, la squadra c’è. Merito a l’Inter perché hanno due attaccanti che, come ho detto, sfruttano al meglio le occasioni. C’è molto rammarico e delusione. Questa sera sarà difficile dormire bene, ma da domani si volta pagina, si torna al lavoro nel migliore dei modi. Non eravamo fenomeni prima e non siamo una squadra di morti adesso. Non pensiamo alla Champions, la partita più importante è quella di sabato contro la Sampdoria. In palio ci sono tre punti importanti, c’è qualche scontro diretto tra le squadre che ci sono vicine in classifica e questo è l’unico pensiero. Lasciamo perdere per il momento la Champions”

Antonio Frateiacci

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*