Strakosha tutta la verità

Ha lanciato il sasso senza nascondere la mano. Thomas Strakosha ospite della televisione Sky tedesca ha coperto d’ombra il futuro alla Lazio. “Sono felice e le sono molto grato, penso che alla Lazio siano anche molto contenti di me. Roma è la mia seconda casa, sto molto bene ma sono sempre aperto a nuove sfide”.
Il portiere è ai box per infortunio si sta curando in Germania, prima ancora si era ritrovato confinato in panchina. Inzaghi l’aveva sganciato in Coppa Italia contro il Parma, poi ilnuovo uno stop.
Strakosha é sofferente. Era un titolarissimo prima dell’arrivo di Reina. In pochi mesi si è ritrovato fuori anche per colpa di casualità come la positività al covid-19 e il ginocchio dolorante. Non è ancora fissato il suo ritorno a Formello, si deciderà verso la fine della settimana.
Il portiere albanese si sta sottoponendo ad un ciclo di terapia in Germania. Aspetta l’ok dello specialista che lo sta seguendo per poter rientrare in Italia. Non sarà disponibile neppure contro l’Inter, ci proverà per la Sampdoria: l’obiettivo è esserci per la sfida contro il Bayern Monaco del 23 febbraio, ma sa che lo aspetta la panchina.
Urge un chiarimento con la Lazio. Strakosha è in scadenza nel 2022 ed è tra i giocatori che attendono la chiamata dalla società per il rinnovo: finora non ci sono stati contatti. La Lazio attende e Strakosha vuole conoscere il suo futuro. Il 19 marzo compirà 26 anni e la panchina adesso già è scomoda.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*