Il Mago in diretta Twich con gli Autogol: “Litigo spesso con Radu. Mi ispiro a Riquelme e Valeron”

Il trio degli Autogol ha realizzato in collaborazione con l’Adidas, un’intervista in diretta streaming sulla piattaforma Twich. Il numero 10 biancoceleste ha risposto alle domande dei ragazzi:

Come stai vista l’operazione: “Mi sono riposato un po’ dopo l’intervento, non sono stanco. Non sono mai stanco. Oggi abbiamo lavorato la mattina, domani giorno libero. Io dopo una partita non dormo prima delle quattro di mattina. Io il recupero lo faccio sempre a casa, mi alleno un po’ a Formello e dopo torno a casa. Gioco a Fifa con gli amici. Gioco sempre con Escalante a Warzone, anche Lazzari e Muascchio sono forti.”

I tuoi idoli? : “Mi ispiro a Valeron e Riquelme. In Italia i miei riferimenti erano Del Piero e Pirlo. Alla Juve attuale serve ancora un po’ di tempo. Ha iniziato da qualche settimana a lavorare meglio. Tutti dicevano che era una squadra morta ma la Juve non puoi mai lasciarla indietro. Resta la favorita.

Quale squadra ti ha impressionato?:L’Atalanta sappiamo che è forte e per fortuna l’abbiamo battuta, ma non so dirti chi mi ha impressionato così tanto. Ibrahimovic? Parlano per lui i suoi numeri.”

Il calciatore più forte con cui hai giocato e quello con cui hai giocato contro?“Ho giocato con tanti giocatori forti, come Gerrard, Coutinho, Sterling, ma Luis Suarez è il più forte. Era una cosa pazzesca. Il più forte contro cui ho giocato è Messi, questa era facile. Ho sempre preferito lui a Ronaldo ma anche lui è impressionante. Nessuno ha mai fatto quello che hanno fatto loro.” 

Ti piace il fantacalcio?: “In Italia sono malati. È una cosa che fa male al tifoso, preferiscono vincere al Fantacalcio piuttosto che vedere la propria squadra vincere in campo. So che Reina, ci gioca in Spagna. Io e Pepe ci siamo sfiorati a Liverpool io sono arrivato e lui è andato via, ho subito affittato casa sua. In Nazionale abbiamo giocato insieme, c’è un bel rapporto. 

Barella?: “Già quando giocava a Cagliari era uno dei più forti. Per l’Italia deve essere un orgoglio.”

Spogliatoio della Lazio?“Il più casinista è Cataldi è sempre nervoso. Non fa casino in senso negativo, ma parla sempre. È anche un comico. Tra compagni parliamo tanto e litighiamo tutti i giorni, litigo di più con Radu.

Chi ascolta la musica peggiore?: “Facilissimo, Patric e Correa. Non si capisce un cazzo di quello che ascoltano, musica strana. Io ascolto musica del mio paese”

Preferisci fare assist o gol?: “Per me è uguale, a me piace vincere. Non è una cosa che ho in mente sempre, mi piace divertirmi. Ieri avevo la palla lì ma l’ho lasciata a Ciro.

Il tuo piatto italiano preferito? Mi piace tanto la carbonara. In Spagna mangio sempre patate fritte con le uova.” 

TOP 11 Europea?: “Ter Stegen; Alexander Arnold, Van Dijk, Sergio Ramos, Davies, Kimmich, De Bruyne, Neymar, Cristiano, Messi, Benzema. Con questa vinciamo la Champions.

TOP 11 Serie A?: “senza contare quelli della Lazio, metto: Handanovic; Calabria, De Vrij, Toloi, Theo Hernandez; Barella, Zielinski, Ilicic; Ronaldo, Lukaku, Insigne. Giochiamo per il 6-5 tutte le partite.”

Antonio Frateiacci

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*