C’è un Mussolini che gioca nella Lazio

Romano, figlio di Alessandra, nelle ultime due gare è stato convocato in Primavera. Bianchessi: "Punto su di lui"

C’è un Mussolini che gioca nella Lazio. No, nessun caso di omonimia. La discendenza è diretta: è il pronipote del Duce. Figlio di Alessandra e di Mauro Floriani. Cognome pesante, ma tutto questo non tocca Romano che per la politica non ha nessuna passione. Pensa solo al calcio. Ha da poco compito diciotto anni – scrive Il Messaggero – e gioca come terzino destro. Ma sa fare anche il centrale. Bravo a scuola, frequenta l’ultimo anno del St George British International School, una scuola internazionale sulla Cassia. Il cognome è ingombrante, ma questo gli importa poco, tanto che lui li ha scelti tutti e due. Alla Lazio approda nella stagione 2016-17 strappato alla Roma dove aveva fatto parte del primo gruppo dell’Accademy giallorossa.

Lo scorso anno è stato titolare nell0under 17, quest’anno entra nell’under 18 di Tommaso Rocchi. Nelle ultime settimane è stato convocato tre volte con la Primavera di Menichini. “Ho puntato molto su questo ragazzo – ha confidato Bianchessi, responsabile del settore giovanile biancoceleste – facendogli svolgere due anni di lavoro particoleraggiato. Finchè ora non sono emerse le sue potenzialtà. Ora raccoglie i frutti del suo lavoro”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*