GASPERINI UMILIATO DUE VOLTE

Battuto sul campo, umiliato nel post partita. Gasperini esce due volte sconfitto dalla sfida contro la Lazio. Il tecnico dell’Atalanta esce con le ossa rotte dal match, umiliato tatticamente da Simone Inzaghi e colleziona l’ennesima brutta figura nelle dichiarazioni post partita, evidenziando come la Lazio sia diventata quasi un’ossessione.
Una sorta di incubo, dal quale non riesce a riprendersi.
Inzaghi esce da trionfatore assoluto. Una vittoria nettissima che va oltre il risultato finale. Una gara senza storia nella quale Simone ha dato una vera e propria lezione di calcio a Gasperini. Il tecnico biancoceleste non ha sbagliato nulla: ha indovinato la formazione iniziale, ha preparato nel dettaglio ogni singola mossa colpendo l’Atalanta sulle fasce laterali, lì dove generalmente la squadra nerazzurra costruisce le sue vittorie. Inzaghi ha surclassato Gasperini, nella preparazione della gara, nello studio maniacale di ogni singolo dettaglio, nelle sostituzioni, azzeccatissime, e nel post gara, quando per l’ennesima volta il tecnico atalantino ha fatto una figuraccia.
In assenza di episodi arbitrali ai quali attaccarsi, lo sportivissimo Gasp ha sfoggiato tutta la sua classe, provando a prendere in giro i biancocelesti sui piazzamenti finali al termine della stagione, confermando l’ossessione nei confronti della Lazio e di tutto il mondo biancoceleste.
Inzaghi, pur non rilasciando dichiarazioni, ha stravinto anche il duello dialettico a distanza, affidando al vice Farris la risposta più azzecata.
Alla Lazio le feste post gara, a Gasperini il rammarico per una brutta figura.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*