ATALANTA LAZIO – I numeri del match: I ragazzi di Inzaghi creano di più perché corrono di più. Immobile se non segna fa segnare. Muriqi che momento

Netta la vittoria dei biancocelesti in casa degli orobici. Inzaghi da buon stratega sfrutta le caratteristiche dei suoi e allo stesso tempo incarta la Dea che rimane al palo.

Duelli – Analizzando meglio nei numeri il match del Gewiss Stadium, con l’ausilio dei colleghi di Lazio Page, il dato che per primo risalta agli occhi è la differenza nei tiri; ben 14 a 8 a favore dei capitolini, di cui rispettivamente 7 e 3 erano diretti verso lo specchio. Anche il dato sulle “PERDITE DI POSSESSO” testimonia la grinta e la fame di vittoria messa in campo dagli uomini di Inzaghi; 45 perdite di possesso per i bergamaschi contro 33. L’unico dato appannaggio dei bergamaschi è quello relativo al possesso  palla, 54% a 46%.

Corsa – Anche il dato che riguarda la corsa evidenzia una schiacciante supremazia biancoceleste. Nel complesso la Lazio ha percorso ben 118 chilometri e 315 metri mentre, Zapata e compagni soltanto 112,127, oltre 6 i km percorsi in più, con una velocità media di 7,4 km/h contro 6,9. 

Impatto – Oltre al confronto con gli avversari la Lazio ha segnato per l’ottava volta in questa stagione nei primi dieci minuti di gioco e per la decima volta nel primo quarto d’ora della ripresa. Prima in questa speciale classifica. Immobile quando non segna fa segnare. La scarpa d’oro in carica oggi non è andato a segno ma ha fornito l’assist a Correa per il raddoppio. Nel giorno del suo onomastico, Ciro fa segnare il suo terzo assist in serie A quest’anno. Tra l’altro proprio Immobile ha fornito ben sei assist negli ultimi dieci gol segnati dal Tucu, a dimostrazione della sinergia che ormai si è creata tra i due.

Nuovi acquisti – Ultimo dato, non per importanza, riguarda i nuovi acquisti Muriqi e Pereira; Andreas ha disputato in campionato 272 minuti collezionando 1 rete e 1 assist. Vedat invece, il gigante Kosovaro, nelle ultime tre apparizioni, considerando il gol/autogol contro il Parma in coppa Italia, ha timbrato il cartellino ogni volta. Numeri incoraggianti, che non possono che far piacere ad Inzaghi e al suo staff. Numeri che sembrano riconsegnarci la Lazio spettacolare e grintosa del pre Lockdown. 

Antonio Frateiacci

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*