Promessa da derby

Se vinciamo il derby domenica mattina vado a Trigoria e porto i cornetti. Un fioretto, una promessa fatta in diretta radiofonica, che viene mantenuta. Giovanni, parte da casa sua (zona Ottavia), fa quasi 70 km, andata e ritorno, raggiunge il centro sportivo del “nemico” e onora il suo fioretto, portando a casa Simoncelli i cornetti. Il derby è anche questo.

L’ansia del derby nella settimana che lo precede pervade tutta la città, ognuno di noi ha le proprie scaramanzie, le proprie abitudini consolidate da vigilie su vigilie di derby vissuti, affrontati, vinti o persi, ma con la certezza di aver fatto in cuor nostro tutto il possibile per far si che lo stellone o l’allineamento dei pianeti, anche questa volta, fosse dalla parte giusta: la nostra! Allora accade che qualche giorno prima, cercando di esorcizzare la paura e la tensione, si prometta, in caso di vittoria nella stracittadina, di andare a trovare la domenica mattina successiva qualcuno per fare una colazione insieme, e che fioretto volete che sia direte voi?

70 KM PER UNA PROMESSA

Se dal quartiere Ottavia devi percorre ben 33 km in bicicletta ad andare e 33 a tornare guarda caso da Trigoria, capirete bene che va ben oltre un “fioretto” da derby! Poi accade che Immobile e due volte Luis Alberto mettano il sigillo su uno dei derby più belli degli ultimi anni, un 3-0 così netto, così meritato che verrà ricordato per sempre nella storia dei derby della nostra città e allora quel “fioretto” deve diventare realtà. Onore e merito quindi a Maurizio Vecchie Brigate San Giovanni, classe 66 e un’enormità di derby alle spalle, che porta a termine la sua promessa da derby e in sella alla sua bici copre in questa domenica mattina dal tempo neanche così invitante i km per quella colazione. Indossando la maglia con l’aquila stilizzata della Lazio ciclismo, caschettino d’ordinanza in testa, mai fatica è stata più appagante di questa. Onore ai veri laziali. Onore a te Maurizio. Cornetti buonissimi. Lazio 3 Roma 0. E storia!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*